A 17 anni Frida Bollani Magoni incanta l’Italia

La figlia di Stefano Bollani e Petra Magoni è stata invitata al Quirinale per la Festa della Repubblica. In diretta su Rai 1 l'omaggio a Battiato e Dalla
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Roma – La cerimonia per la Festa della Repubblica nel cortile d’onore del Quirinale si è aperta con l’esibizione di Frida Bollani Magoni. 

La figlia di Stefano Bollani e Petra Magoni ha incantato il Presidente Mattarella, tutti i presenti e il pubblico in diretta su Rai Uno, prima con un arrangiamento di Ennio Morricone dell’Inno di Mameli e poi con un omaggio a Franco Battiato e Lucio Dalla. La sua interpretazione de’ La cura e di Caruso stanno facendo il giro del web. Frida Bollani Magoni è stata ospite lo scorso aprile nel programma del papà e di Valentina Cenni: “Via dei Matti numero 0” su Rai Tre. Un appuntamento in cui ha suonato e cantato “Hallelujah” di Leonard Cohen, “A Quarter Past Wonderfull” del suo idolo del momento Orien Lavie ma in cui si è anche prestata in una performance a quattro mani con il papà, dedicata a Birdland di Joe Zawinul. Tutte esibizioni che hanno svelato al grande pubblico il suo talento, rendendola in poche ore una star sui social.

 
 
 
 
 
Visualizza questo post su Instagram
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Un post condiviso da Frida (@fridabollanimagoni)

Cresciuta in una famiglia dove la musica è pane quotidiano, lo stesso Stefano Bollani ha raccontato che le esibizioni jazz di Frida sono iniziate quando aveva solo due anni. “Prendevo spunto dai talenti dei miei due genitori”, gli ha risposto la figlia scherzando.

Quando di anni ne aveva otto si è invece cimentata nella composizione di un musical sul ‘Nulla’. Tutti aneddoti che ne confermano talento e vocazione. In più di un’intervista ha parlato della sua malattia come un dono: Frida è infatti ipovedente ma ha l’orecchio assoluto.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Fabrizia Ferrazzoli
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it