Sono ormai al terzo giorno di ritardo, nessun sintomo premestruale…

Ciao Esperti, vi riscrivo perché sono davvero in ansia. Sono ormai al terzo giorno di ritardo, nessun sintomo premestruale. Ho avuto due rapporti protetti da preservativo con eiaculazione interna. Alla fine entrambi i preservativi non ci sembravano rotti, anzi ricordo di aver visto il liquido al loro interno. Mi preoccupano due cose : un’unica penetrazione iniziale al primo rapporto senza preservarivo, poi è stato indossato e il rapporto è andato avanti con la protezione. Quanto è probabile che quell’unica penetrazione scoperta iniziale possa aver causato una gravidanza? Sono davvero spaventata, in più nel secondo rapporto protetto dall’inizio alla fine ho avvertito chiaramente il momento dell’eiaculazione nonostante il preservativo, al termine però non apparivano segni di rottura, il liquido era all’interno. Non ho il coraggio di fare un test, è davvero così probabile che sia rimasta incinta? Considerando anche che i due rapporti protetti e l’unica penetrazione scoperta sono avvenuti il mese scorso qualche giorno dopo la fine del ciclo. Solo voi riuscite a tranquillizzarmi. È davvero probabile che sia incinta? Vi ringrazio tanto

Valeria


Cara Valeria,
non preoccuparti può succedere di entrare in ansia quando ci sono degli imprevisti come il ritardo del ciclo e non si è del tutto sicuri rispetto ai possibili rischi legati all’intimità.
Da quello che ci racconti il mese scorso hai avuto due rapporti completi e protetti da preservativo e solo all’inizio di uno dei due vi è stata la penetrazione iniziale senza preservativo; comprendiamo quindi che la tua preoccupazione ed il tuo dubbio principale siano legati al possibile contatto con il liquido preseminale.
Per quel che concerne il liquido pre-eiaculatorio, recenti indagini scientifiche avrebbero rilevato una presenza scarsa se non addirittura una totale assenza di spermatozoi al suo interno, non in grado di indurre una gravidanza.
Come abbiamo sottolineato nelle precedenti risposte la sensazione che hai avuto rispetto alla spinta eiaculatoria all’interno, con il profilattico, potrebbe essere possibile ma connessa ad una spiccata sensibilità che in quel momento così intenso hanno i genitali. Senza alcuna rottura del preservativo è tuttavia impossibile che via sia stata una fuoriuscita dello sperma.
A volte i ritardi sono proprio dovuti all’agitazione con cui si attende la comparsa della mestruazione a seguito di rapporti percepiti come a rischio; lo stress dell’attesa ed una sensazione di ansia possono concorrere a determinare un ritardo, insieme ad altri fattori di carattere ormonale.
Crediamo quindi che puoi stare tranquilla; prova ad aspettare senza rimuginare, e se il ritardo dovesse protrarsi a lungo puoi eventualmente contattare il tuo ginecologo che visitandoti potrebbe comprendere il motivo del ritardo.
Fare il test invece potrebbe essere proprio quel risultato concreto che potrebbe aiutarti a contenere l’ansia. 
Un caro saluto!

2021-06-09T10:41:10+02:00