VIDEO| Comedians, Giulio Pranno: “Salvatores è il mio papà cinematografico”

La giovane promessa del cinema è tra i protagonisti del film (in sala con 01 Distribution)
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Un talento pronto ad esplodere. Un talento intenso. Un talento puro capace di spaziare dal dramma alla commedia fino ai ruoli ‘folli’, sopra le righe. È una giovane promessa del cinema ma la sua maturità artistica è disarmante e incredibile. Lui è Giulio Pranno. A scoprirlo è stato Gabriele Salvatores, che lo ha fortemente voluto in Tutto il mio folle amore, ispirato alla storia vera del ragazzo autistico Andrea e di suo padre Franco, presentato alla Mostra del Cinema di Venezia nel 2019. Qui Giulio interpreta il 16enne Vincent:  Mi chiamo Vincent Manzato, sono nato il 13 marzo 2003 a Trieste, mia mamma è Elena Manzato, sono stato adottato dal signor Mario Topoi e mio papà si chiama Willipoi”, tra le sue battute più celebri del film con Valeria Golino, Claudio Santamaria e Diego Abatantuono. Qui il giovane attore è riuscito a dare anima e corpo, ma anche tenerezza, ad un ragazzo affetto dal disturbo dell’autismo. Non una caricatura: Giulio sullo schermo ha saputo essere e non solo interpretare un ragazzo autistico, lasciando il pubblico senza parole. Un risultato arrivato grazie alla sua estrema sensibilità, alle sue capacità attoriali e a un lungo periodo di studio.

A lui i ruoli ‘canonici’ stanno stretti. E così, dopo aver debuttato su Sky in Security di Peter Chelsom, Salvatores lo ha voluto per il suo nuovo film, Comedians (al cinema con 01 Distribution). Ormai un papà cinematografico per Pranno. Il grande regista sa come far ‘esplodere’ sullo schermo la bravura del suo pupillo. In questa pellicola l’attore interpreta Giulio Zappa. Di giorno è un impiegato alle ferrovie dello Stato e di sera si trasforma in un clown. Dal suo lato ‘dark’ viene fuori la rabbia e la disillusione dei giovani nei confronti del futuro. 

COMEDIANS, L’INTERVISTA A GIULIO PRANNO

COMEDIANS, LA STORIA

Sei aspiranti comici stanchi della mediocrità delle loro vite, al termine di un corso serale di stand-up si preparano ad affrontare la prima esibizione in un club. Tra il pubblico c’è anche un esaminatore, che sceglierà uno di loro per un programma televisivo. Per tutti è la grande occasione per cambiare vita, per alcuni forse è l’ultima. Le esibizioni iniziano e ogni comico sale sul palco con un grande dilemma: rispettare gli insegnamenti del proprio maestro, devoto a una comicità intelligente e senza compromessi o stravolgere il proprio numero per assecondare il gusto molto meno raffinato dell’esaminatore? O forse cercare una terza strada, di assoluta originalità? Attraverso le storie di sei comici, Comedians è una riflessione sul senso stesso della comicità nel nostro tempo, affrontando temi di assoluta attualità.

COMEDIANS, TRAILER

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Lucrezia Leombruni
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it