Solstizio d’estate: dal mito di Stonehenge al Sole di mezzanotte

Aneddoti e curiosità sul giorno più lungo dell'anno

La stagione estiva è ufficialmente iniziata: oggi, 21, giugno, è Solstizio d’estate.
Il Sole ha raggiunto l’altezza massima possibile sull’orizzonte, regalandoci più ore di luce rispetto al solito.
In sostanza, oggi è il giorno più lungo dell’anno.

Quante ore di luce ci saranno?

Il Sole, che di solito sorge direttamente a est, durante il Solstizio d’estate si erge a nord-est e tramonta a nord-ovest.
Questo significa che è nel cielo per un periodo di tempo più lungo (circa 16 ore), producendo più luce.
Da domani, il Sole inizierà gradualmente a scendere, fino ad arrivare al suo punto minimo sull’orizzonte nel solstizio d’inverno, che nel 2021 cadrà il 21 dicembre.

Che cos’è il Sole di mezzanotte?

A nord del Circolo Polare Artico, in prossimità del Solstizio d’estate, il Sole non scende sotto l’orizzonte per un lungo periodo, durante cui non cala mai la notte.
Si assiste ad un interminabile tramonto, con il Sole ben visibile al di sopra dell’orizzonte anche alla mezzanotte.
La durata dipende dalla latitudine.
Le regioni che godono di questo fenomeno incredibile sono Alaska del nord, Canada settentrionale, gran parte della Groenlandia, nonché le parti settentrionali di Norvegia, Svezia e Finlandia. Nella parte settentrionale della Russia, è possibile ammirare il popolare fenomeno delle Notti Bianche.

Stonehenge e il mito del Solstizio

Stonehenge, il popolare complesso monumentale in Gran Bretagna, è il fulcro dei festeggiamenti legati al Solstizio e all’Equinozio: le pietre che lo compongono sono, infatti, allineate in corrispondenza dei punti in cui il Sole sorge in quei particolari giorni. Per questo motivo, ogni anno, in concomitanza di solstizi ed equinozi, centinaia di persone si radunano a Stonehenge, per assistere ad uno spettacolo incredibile.

2021-06-21T10:27:32+02:00