ANTICIPAZIONI| Quentin Tarantino e Tim Burton alla Festa del Cinema di Roma

I due registi riceveranno il Premio alla Carriera

ROMA – Antonio Monda, direttore artistico della Festa del Cinema di Roma, non smette mai di stupire il pubblico. Dopo l’edizione passata tra incertezze, misure di sicurezza anti-Covid restrittive e red carpet non accessibile al pubblico, nella prossima si potrebbe tornare a respirare la tanto agognata normalità. A partire con le grandi star del cinema mondiale. In ‘carne ed ossa’ calcheranno il red carpet Quentin Tarantino e Tim Burton. I due registi, che hanno accettato l’invito esclusivamente per la stima nei confronti della kermesse, riceveranno il premio alla Carriera e saranno i protagonisti degli ‘incontri ravvicinati’ con il pubblico.

C’è stato un momento della mia vita in cui guardavo qualsiasi film italiano. E ho dedicato gli anni migliori della mia carriera a realizzare la mia versione di questi film. Per questi motivi ricevere il Premio alla Carriera alla Festa del Cinema di Roma è fantastico (in italiano nel testo inglese, ndr)”, ha commentato Tarantino.

Entusiasmo condiviso anche da Burton, che ha dichiarato: “È davvero speciale per me ricevere questo riconoscimento dalla Festa del Cinema di Roma. Federico Fellini, Mario Bava e Dario Argento sono stati importanti fonti di ispirazione nella mia vita. Ritirare questo premio a Roma, un luogo che amo, una città che ti fa sentire protagonista del tuo stesso film, è per me molto emozionante“.

Tra le anticipazioni annunciate oggi da Antonio Monda (direttore artistico della Festa), Laura Delli Colli (presidente Fondazione Cinema per Roma) e Francesca Via (direttore generale Fondazione Cinema per Roma) anche la presentazione in ‘Selezione Ufficiale’ del film ‘The Pursuit of Love’ di Emily Mortimer, tratto dall’omonima serie. Mortimer “è stata la prima regista donna ad accettare il nostro invito“, ha precisato Monda.

Alla kermesse attesa anche la scrittrice Zadie Smith, una delle voci più potenti e acute della sua generazione, protagonista di un ‘Incontro Ravvicinato’.

E ancora, in programma un’ampia retrospettiva, a cura di Mario Sesti, sull’opera di Arthur Penn e ‘I film della nostra vita’. Come ogni anno, il direttore artistico, i membri del Comitato di selezione e il responsabile retrospettive condivideranno con il pubblico una breve rassegna di opere che hanno segnato la loro passione per il cinema: dopo il western, il musical, il noir, la screwball comedy e la fantascienza, nel 2021 la selezione avverrà fra i ‘guilty pleasures’, ovvero quei prodotti cinematografici ‘leggeri’ o non del tutto riusciti ma ritenuti, allo stesso tempo, assolutamente irresistibili.

Anche nella prossima edizione torneranno le ormai celebri e attese clip trasmesse sullo schermo prima della proiezione dei film della festa. Quest’anno saranno dedicate ai più famosi duelli della storia del cinema in un viaggio attraverso i generi, dal western alla fantascienza, dalla commedia ai film in costume, dal musical all’action movie.

La kermesse si svolgerà dal 14 al 24 ottobre 2021 all’Auditorium Parco della Musica, coinvolgendo come ogni anno numerosi altri luoghi della Capitale. “Il cuore della festa è l’Auditorium ma anno dopo anno si sta estendendo su tutta la Capitale. La manifestazione animerà il Maxxi, Rebibbia, la Casa del Cinema, le librerie indipendenti e, come lo scorso anno, anche le sale cinematografiche. Questo un segno forte di attenzione nei confronti dei cinema“, ha detto Delli Colli.

La sedicesima edizione è stata costruita grazie a un budget di 4 milioni di euro. Una somma vicina a quella del 2019 (4 milioni e mezzo) e che supera quella della scorso anno, pari a 3 milioni e mezzo. “Ci saranno maggiori ospiti internazionali, saranno reintrodotti il villaggio e l’area food all’interno dell’Auditorium. Speriamo di potere aumentare le presenze nelle sale, anche se per ora ci stiamo tarando sul numero della scorsa edizione“, ha annunciato Francesca Via. “Inoltre, abbiamo cambiato il sistema di prenotazione biglietti. Abbiamo scelto lo stesso che usa la Mostra del Cinema di Venezia, ‘Boxol’, per non avere le difficoltà avute con il precedente. E ancora – ha proseguito – tornerà la piattaforma per vedere i film della festa e ampliare il pubblico e la possibilità di assistere alla sfilata sul red carpet dalla cavea“. Per ora, infatti, non può essere confermata la presenza dei fan sul tappeto per autografi e foto con le star. Dettagli su questo saranno annunciati nei prossimi mesi. Infine, “saranno apportati dei cambiamenti all’Auditorium perché durante il periodo della festa sarà ancora attivo l’hub vaccinale“.

Il programma completo della kermesse, che avrà BNL nuovamente come main sponsor, sarà annunciato in occasione di una conferenza stampa, che si terrà mercoledì 6 ottobre.

2021-06-22T09:15:40+02:00