Carl Nassib è il primo giocatore della storia NFL a dichiararsi gay

A 28 anni realizza un record senza scendere in campo: nessuno prima aveva avuto il coraggio di fare coming out. La NFL lo ringrazia

Un primato sportivo senza scendere in campo ma trovando il coraggio di vincere la partita più importante: quella contro i pregiudizi. Carl Nassib, 28 anni, giocatore dei Las Vegas Raiders, è il primo giocatore NFL a fare coming out nella storia del football americano. 

L’annuncio è avvenuto tramite un videomessaggio sui social rilanciata poi dalla stessa associazione professionistica.

     Visualizza questo post su Instagram           

Un post condiviso da Carl Nassib (@carlnassib)

IL PRECEDENTE SENZA PERO’ AVER MAI GIOCATO

L’atleta gioca da cinque stagioni nella National Football League, in realtà sarebbe il secondo giocatore a fare coming out.

Il primo fu Michael Sam, dopo aver dichiarato di essere gay al college, venne selezionato in NFL ma si ritirò senza aver mai disputato una partita..

Nassib nel suo videomessaggio si racconta:

 Volevo prendermi un momento per dire che sono gay. Era un po’ di tempo che volevo farlo e finalmente sono abbastanza a mio agio da togliermi questo peso. Sono una persona riservata quindi spero che sappiate che non lo sto facendo per attirare l’attenzione.

Il giocatore ha ringraziato la sua famiglia, i suoi amici, i compagni di squadra, gli allenatori per il sostegno e la vicinanza avuta. Spera che un giorno, videomessaggi come questo non saranno più necessari, ma fino ad allora sosterrà le comunità LGBT e una cultura inclusiva.

Carl Nassib inizierà donando quasi 84 mila euro al “The Trevor Project”, organizzazione no profit americana che si occupa di prevenzione dei suicidi nelle comunità LGBTQ.

 La NFL ha commentato: “La famiglia NFL è orgogliosa di te, Carl”. 

.@Raiders DE Carl Nassib announced today that he’s gay. He also shared he’s donating $100,000 to the @TrevorProject, a suicide prevention organization for LGBTQ youth.

The NFL family is proud of you, Carl. ❤️ pic.twitter.com/HXbcBuLg2X

— NFL (@NFL) June 21, 2021

2021-06-22T17:55:44+02:00