Notti bianche del cinema, arriva la maratona dedicata a Timothée Chalamet

48 ore non-stop di proiezioni, ospiti e molto altro in tutta Italia

ROMA – Ripartenza del cinema, far riassaporare al pubblico l’esperienza del buio in sala e accorciare le distanze tra i fruitori dei film con gli autori, i registi, gli interpreti e i produttori. Senza dimenticare gli omaggi ai grandi protagonisti della settima arte. Dal 2 luglio alle ore 20 al 4 luglio l’Italia sarà animata dalle ‘Notti bianche del cinema’, la cui madrina è Monica Bellucci: “Sono felice di supportare questo evento volto a far riscoprire la bellezza della visione sul grande schermo”, ha dichiarato. 48 ore non-stop – che coinvolgeranno sale e arene cinematografiche a Milano, Bologna, Roma, Torino, Bari, Napoli, Palermo, Cagliari, Venezia – per recuperare il tempo perso con una programmazione composta da anteprime, incontri, omaggi ed eventi speciali, con un unico biglietto agevolato e che coinvolgerà tutte le professionalità del settore: esercenti, distributori, registi, artisti, sceneggiatori, giornalisti, critici e curatori di festival uniti per la ripartenza.

‘Le Notti Bianche’ saranno una vera e propria celebrazione che metterà al centro il rapporto tra partecipazione e sicurezza, cultura e cittadinanza attiva, ma soprattutto per recuperare gli spazi perduti nei lunghi mesi di pandemia, quelli del tempo libero e della socializzazione, del pensiero e del divertimento. Spazi di vita e di tutti. In programma, tra i tanti, le anteprime di ‘Occhi Blu’ di Michela Cescon con Valeria Golino e ‘Penguin Bloom’ di Glendyn Ivin con Naomi Watts in collaborazione con il Taormina Film Fest 67 e le maratone dedicate a Dario Argento, Fantozzi, Quentin Tarantino, Wes Anderson e Nicolas Winding Refn.

MARATONA DARIO ARGENTO

Un appuntamento imperdibile per conoscere il cinema firmato dal “Maestro del brivido”. La maratona dedicata a Dario Argento – regista, sceneggiatore e produttore cinematografico di fama internazionale – parte dai suoi esordi con il giallo “L’uccello dalle piume di cristallo” e arriva fino all’horror “Opera”, passando per capolavori come “Profondo rosso” e “Suspiria”, thriller orrorifici entrati nella storia del cinema mondiale. La “Notte d’Argento” è organizzata in collaborazione con l’Accademia del Cinema Italiano – David di Donatello.

MARATONA FANTOZZI

Nell’ambito delle “Le Notti Bianche del Cinema” è inevitabile dedicare un evento a Fantozzi nella giornata del 3 luglio 2021, quarto anniversario della scomparsa del grande Paolo Villaggio.
Maratona Fantozzi è un evento prodotto da Volume Entertainment e coinvolgerà diverse sale cinematografiche di tutta Italia: dalle ore 2.00 del 3 luglio e fino alle 10.00 del mattino seguente, con un biglietto unico a prezzo agevolato, si potrà assistere alla proiezione dei primi quattro film della saga Fantozzi (“Fantozzi”, “Il secondo tragico Fantozzi”, “Fantozzi contro tutti”, “Fantozzi subisce ancora”) insieme al docufilm “La Voce di Fantozzi” di Mario Sesti (l’ultimo film di Paolo Villaggio), prodotto da Volume Entertainment. A Roma la Maratona Fantozzi si terrà al cinema Adriano a partire dalle ore 23.00, introdotta da una presentazione con ospiti speciali
La cerimonia inaugurale si terrà sabato 3 luglio alle ore 21.00 alla Casa del Cinema a Roma. L’evento sarà inaugurato da Laura Delli Colli e presentato da Mario Sesti e culminerà con la proiezione del docufilm “La Voce di Fantozzi”. Saranno presenti ospiti attori legati alla saga fantozziana, amici, addetti ai lavori e compagni di viaggio dello stesso Villaggio come Ezio Greggio, ma soprattutto la famiglia dell’attore che ha scelto di presenziare alla serata, in questa data significativa, per omaggiare l’artista con una collaborazione eccezionale, promossa e curata in collaborazione con la Onni srl, che introdurrà l’evento con un annuncio “mostruoso” che sarà sicuramente gradito ai tanti fan.

MARATONA TIMOTHÉE CHALAMET

Uno dei talenti della nuova generazione di attori a livello mondiale. Attore giovanissimo e sorprendente, che grazie all’interpretazione di Elio Perlman in “Chiamami col tuo nome” di Luca Guadagnino ha ottenuto la candidatura al Premio Oscar come migliore attore protagonista, diventando così il terzo interprete più giovane della storia ad ottenere la prestigiosa nomination nella categoria.

Nella maratona dedicata a Timothée Chalamet, ci saranno, oltre al film di Guadagnino, il film rivelazione “Lady Bird”, il lungometraggio “Beautiful Boy” e il remake di “Piccole donne”, nel quale Chalamet ritrova Saoirse Ronan.

MARATONE WONG KAR-WAI (in collaborazione con Far East Film Festival e Tucker Film)

Un cinema sperimentale che mescola Oriente e Occidente in modo inconfondibile. Nella maratona dedicata a Wong Kar-Wai spazio al film che ha fatto conoscere il regista a livello internazionale, “Hong Kong Express”, ai successivi “Angeli perduti” e “Happy Together”, oltre all’iconico “In the Mood for Love”, pellicola del 2000, tornata recentemente in sala in versione restaurata.

MARATONA WES ANDERSON (in attesa di “The French Dispatch of the Liberty, Kansas Evening Sun”)

Un autore e regista dallo stile ormai inconfondibile, e uno sperimentatore che nel corso della sua brillante carriera si è divertito a cimentarsi anche all’animazione in stop-motion. È Wes Anderson, protagonista di una maratona durante la quale saranno presentate alcune delle sue più celebri pellicole: dal grande successo cinematografico dei “Tenenbaum” al debutto nel cinema animato con “Fantastic Mr. Fox”. E poi “Moonrise Kingdom – Una fuga d’amore” e “Grand Budapest Hotel”, due lungometraggi candidati a diversi premi Oscar, finendo con il ritorno all’animazione ne “L’isola dei cani”, omaggio del regista texano al cinema nipponico.

MARATONA QUENTIN TARANTINO

Non ha bisogno di presentazioni, così come il suo cinema. Un’icona del cinema internazionale, che ha diretto pellicole diventate dei veri e propri cult. La maratona dedicata a Tarantino, prossimo ospite della Festa del Cinema di Roma, annovera tra i suoi titoli “Le Iene”, “Pulp Fiction”, “Jackie Brown”, la saga “Kill Bill”, con la musa Uma Thurman, “Bastardi senza gloria” e “Django Unchained”, premio Oscar per la miglior sceneggiatura originale. Finendo con l’ultimo “C’era una volta ad Hollywood”, interpretato dalla coppia Leonardo Di Caprio e Brad Pitt.

MARATONA NICOLAS WINDING REFN

Uno dei registi danesi più conosciuti e apprezzati degli ultimi anni. Il cinema di Nicola Winding Refn inizia negli anni Novanta per poi esplodere nei Duemila. Con pellicole che saranno al centro della maratona a lui dedicata: “Bronson”, film del 2008, con uno straordinario Tom Hardy nei panni di uno dei criminali più pericolosi d’Inghilterra; “Valhalla Rising” del 2009 con Mads Mikkelsen, un dramma epico ambientato in una comunità di vichinghi; “Drive” del 2011, premiato per la regia al Festival di Cannes, e interpretato da Ryan Gosling e Kristin Scott Thomas: infine l’horror psicologico “The Neon Demon” con Elle Fanning.

E ancora i film del cuore scelti e presentati al pubblico in sala dagli artisti come ‘Indagine su un cittadino al sopra di ogni sospetto’ di Elio Petri proposto da Fabrizio Gifuni: “Ho scelto questo film perché ha influenzato e determinato l’inizio di questo lavoro. Quando io, Pierfrancesco Favino e Luigi Lo Cascio frequentavamo l’accademia passavamo le ore a parlare di questo lavoro”, ha detto Gifuni in occasione della presentazione della 48 ore; Pierfrancesco Favino presenterà al cinema Adriano di Roma ‘Io la conoscevo bene’ di Antonio Pietrangeli: “C’è la necessità di rimettere al centro il cinema. Andare in sala significa dedicarsi al proprio benessere. Noi dobbiamo essere bravi s raccontare che andare al cinema è fico”.

In calendario anche le novità italiane presentate dal cast come ‘La terra dei figli’ di Claudio Cupellini e ‘School of Mafia’ di Alessandro Pondi e i film da vedere insieme ai propri figli come ‘18 regali’ di Francesco Amato presentato da Vittoria Puccini e le proiezioni con gli autori come quelle di Francesco Bruni con ‘Cosa sarà’, Claudio Noce con ‘Padrenostro’ e Mauro Mancini con ‘Non odiare’ e Paolo Genovese con ‘Una famiglia perfetta’: “In questo momento avere un contatto con il pubblico è fondamentale. Metterci la faccia e far capire quanta passione e quanto lavoro c’è dietro un film e che poi gli spettatori vedranno sullo schermo. Sono convinto che un pubblico che incontra un attore, un regista, uno sceneggiatore, un produttore aumenti la possibilità che le persone possano innamorarsi del cinema”, ha dichiarato Genovese. Favino, durante la conferenza, è tornato a parlare dei giovani. “Stiamo cercando una interlocuzione con i due ministeri (Cultura e Istruzione). Va pensato questo momento come una ripartenza: nel breve periodo far sì che i frequentatori abituali della sala ci tornino e nel lungo, invece, abituare chi non lo è al linguaggio del cinema”, ha dichiarato l’attore. “Inoltre stiamo pensato alla formazione scolastica attraverso i social perché i giovani si informano e guardano la realtà attraverso il video e noi– ha proseguito- dobbiamo avvicinarci a loro anche con l’aiuto dei pedagogisti. Sono convinto che tutto questo nel giro di 5 anni potrebbe potare a un nuovo pubblico”. Dobbiamo dire ai ragazzi “quanto è bello tornare a condividere le emozioni in sala. Abbiamo bisogno di rilanciare il nostro cinema italiano”, ha aggiunto Mario Lorini (presidente Anec).

Ideate e curate da Alice nella Città, nell’ambito del progetto #soloalcinema, le Notti Bianche del Cinema sono realizzate in collaborazione con Anica, Anec, Accademia del Cinema Italiano – David di Donatello, U.N.I.T.A., 100autori, Anac, Ueci, CNA Cinema e Audiovisivo, Sngci con i Nastri d’Argento, Fice, Acec, Afic, doc/it, Fondazione Cinema per Roma e con il patrocinio del Ministero della Cultura, del Comune di Roma e il supporto di Regione Lazio, delle Italian Film Commissions, della Camera di Commercio di Roma e partner come Terna S.p.A. e TIMVision.

2021-06-24T11:05:05+02:00