World UFO Day: l’incidente di Roswell e i segreti dell’Area 51

Oggi è la giornata mondiale dedicata agli oggetti volanti non identificati

ROMA – Il 2 luglio in tutto il mondo ricorre il World UFO Day, giornata mondiale dedicata agli oggetti volanti non identificati. Una data non scelta a caso.
La notte tra il 2 e il 3 luglio del 1947 qualcosa cadde dal cielo e si schiantò in un ranch vicino Roswell, Nuovo Messico, lasciando detriti sparsi nel campo.
Da allora, la città americana è stata al centro di innumerevoli storie legate a fenomeni extraterrestri.

L’incidente di Roswell

In seguito alla caduto del misterioso oggetto, furono allertati i militari della vicina base Roswell Army Air Field (RAAF), che si recarono sul posto per raccogliere ed esaminare il materiale.
A creare scalpore fu quello che accadde alcuni giorni dopo, quando in un comunicato stampa l’8 luglio 1947 il RAAF affermò che: “Un oggetto che sembrerebbe essere un disco volante è stato ritrovato nei pressi di Roswell”.
A meno di 24 ore dalla dichiarazione, l’aeronautica americana smentì categoricamente, affermando che i resti erano di un pallone meteorologico.
Tanto bastò a far calare il silenzio sull’incidente di Roswell.
Tuttavia, nel 1978, il fisico e ufologo Stanton T. Friedman intervistò il maggiore Jesse Marcel, coinvolto nel recupero dei detriti dell’oggetto nel 1947. Il militare era convinto che fu insabbiato volontariamente il recupero di un’astronave aliena. La sua storia si diffuse attraverso gli appassionati di ufologia e fece il giro del mo0ndo.

Negli Anni 90 indagini interne dell’aeronautica riportarono che quello avvistato la notte tra il 2 e il 3 luglio era un modulo appartenente al progetto Mogul, palloni sonda che dovevano monitorare le attività dell’Unione Sovietica.

Ma ormai “il caso Roswell” si espandeva a macchia d’olio e la teoria del complotto (nota come “congiura del silenzio”) e del coinvolgimento dell’Area 51 aveva preso piede.

L’Area 51

L’Area 51 è un sito dell’aeronautica statunitense nel Nevada, da decenni considerato uno dei luoghi più misteriosi del pianeta. A contribuire alla sua fama anche lo stesso governo statunitense: la CIA ha ammesso la sua esistenza solo nel 2013.
La base militare è stata fondata ufficialmente nel 1954 come struttura top secret, ma a causa della sua estrema segretezza, gli appassionati di UFO credono sia il luogo dove è stata trasportata l’ipotetica astronave aliena atterrata a Roswell nel 1947.

Per anni, il governo statunitense ha negato l’esistenza della base. Fu l’ex presidente USA Barak Obama nel 2013 a parlarne pubblicamente per la prima volta chiamandola Area 51.

Per approfondire: I misteri dell’Area 51: alieni, UFO e le verità nascoste

2021-07-02T12:43:17+02:00