Mace nel luogo più suggestivo di Milano con uno speciale concerto gratuito

L’evento è in programma lunedì 5 luglio. Tra gli ospiti Gemitaiz e Venerus

ROMA – Ha dominato le classifiche con “La canzone nostra” feat. Salmo e Blanco e ha lanciato uno degli album più apprezzati del 2021, “Obe”. Ora Mace vuole andare oltre e torna con un progetto dal titolo “Mace x Milano. Dal tramonto all’alba”, uno speciale concerto in streaming che lo vede protagonista sul tetto dell’arco trionfale di Galleria Vittorio Emanuele II nella città lombarda

Si tratta di una location inedita per un live, concessa solo per l’occasione dal comune di Milano e dal sindaco Beppe Sala. Quasi un sogno per Mace, al secolo Simone Benussi, che nella città è nato e cresciuto.

“È stato una sensazione potente già entrarci la prima volta perché senti tutta la monumentalità e la storia del luogo, per me è stato incredibile poter fare questa live session”, dice emozionato il producer presentando ai giornalisti l’evento che andrà in onda su YouTube, gratuitamente, lunedì 5 luglio alle ore 21

Cinque ospiti speciali

Cinquanta i minuti registrati in una notte, dal tramonto all’alba, come recita il sottotitolo di questo concerto. Cinquanta le maestranze impiegate per mettere in piedi tutto. Cinque gli ospiti accanto a Mace: Gemitaiz, Venerus, Joan Thiele, Colapesce e Rkomi. A loro si aggiungono i musicisti Rodrigo D’Erasmo, Enrico Gabrielli e Danny Bronzini. Queste le coordinate di un viaggio attraverso “Obe” e qualche sorpresa improvvisata.

Abbiamo lavorato ininterrottamente a questo progetto– spiega Mace- abbiamo voluto sfruttare la magnificenza del posto che ci ospitava e creare diversi stage sulla terrazza”.

Il risultato è un colpo d’occhio che si muove tra ambientazioni, suoni e atmosfere tutte diverse perché, aggiunge, “ho approcciato questo live come un progetto artistico a 360”

Ripartire dopo un’assenza “dilaniante”

“Mace x Milano. Dal tramonto all’alba” è, però, soprattutto un concerto di ripartenza. Una “carezza” a quanti nell’ultimo anno sono rimasti senza un lavoro per l’assenza di live.

La mancanza di eventi dal vivo è stata dilaniante per le persone– commenta Mace a Diregiovani- il fatto di riaprire ai concerti, i club, le discoteche – ancora bistrattate- e riconoscere il valore socio-culturale  di questi ambienti è importante”.

E in questo senso Mace rassicura i fan: tornerà dal vivo su un palco anche lui. Periodo da tenere d’occhio inizio 2022

2021-07-05T17:20:57+02:00