Non so dove andare per socializzare perché il mio paese mi sta stretto…

Ciao,
vi scrivo per alcuni dubbi sulla mia vita sociale e relazionale. Ho 20 anni e studio all’università. Il mio problema è che nella mia vita manca il divertimento. Non so dove andare per socializzare perchè il mio paese mi sta molto stretto e non ho occasioni di incontro. Ci sono solo bar, circoli per anziani… Ho pochissimi amici, non ho una comitiva fissa e non sono soddisfatto, per questo vorrei fare nuove conoscenze ma non so come. Il punto è che sono anche molto critico e selettivo con le persone e negli anni ho perso quella fiducia e quella leggerezza che avevo a causa di prese in giro subite in passato. Sono molto sensibile e suscettibile, dò molto peso alle parole e per questo ho sempre paura che mi feriscono. Diciamo che mi trovo a parlare con le persone più simili a me però questo credo che mi limiti un po’ nei rapporti. Inoltre tutti sembrano essere più sicuri di me, spavaldi, estroversi, soprattutto con le ragazze mentre io sono più timido e gentile.
Aiutatemi!

Anonimo


Caro Anonimo,
questo ultimo anno e mezzo non ha aiutato a creare dei rapporti nuovi, la socializzazione è stata duramente colpita dalla pandemia, e la tua fascia d’età, quella dei giovani adulti ha subito tanto.
Se poi vivi in un paese in cui come dici non ci sono molti stimoli tutto può essere più difficile. 
Forse come prima cosa potresti provare a non vivere il fatto di avere pochi amici come uno stigma o qualcosa che non va, dici di essere un ragazzo sensibile che dà peso alle parole e forse questo non ha contribuito a darti la sicurezza di lasciarti andare ed essere te stesso, soprattutto se sei stato ferito in passato.
Un primo passo quindi può essere quello di guardarti dentro e trovare i limiti che hai sentito fin’ora e provare ad oltrepassarli. 
Poi potresti provare a fare qualcosa di diverso per conoscere persone nuove, sia nell’ambiente universitario che fuori, cercare dei corsi che ti ispirano, degli sport, dei gruppi anche online con cui condividi qualcosa e buttarti, osare. E poi forse è arrivato il momento di uscire dal tuo paese e scoprire cosa c’è oltre, se quello che desideri non sta lì, hai il diritto di cercarlo altrove. Potresti quindi provare ad uscire più spesso e raggiungere dei centri più grandi in cui poter fare ciò che ti piace.
Dal di fuori capita che gli altri sembrino più spavaldi o sicuri ma ognuno ha le sue ferite e insicurezze, piuttosto che fare i paragoni che non portano mai a nulla, prova a diventare fiero della tua storia, solo accettando come sei potrà essere più semplice presentarti agli altri.
Se pensi possa aiutarti in questo percorso potresti valutare di consultare uno psicologo per avere il giusto supporto.
Un caro saluto!

2021-07-08T17:15:22+02:00