Addio a Libero De Rienzo, l’interprete di Bartolomeo in Smetto quando voglio

Stroncato da un infarto all'età di 44 anni

Addio a Libero De Rienzo. Classe 1977, nato a Napoli, l’attore è morto nella sua casa romana all’età di 44 anni stroncato da un infarto. Il corpo è stato ritrovato da un amico preoccupato per le mancate risposte al telefono. La passione per la recitazione è nata grazie al padre Fiore De Rienzo, aiuto regista di Citto Maselli. Tra i suoi ruoli più noti ci sono ‘Santa Maradona’ di Marco Ponti (grazie a cui ha vinto un David di Donatello nel 2002 come Miglior attore non protagonista) e ‘Fortapasc’ – il film su Giancarlo Risi (il giornalista de Il Mattino ucciso dalla camorra) di Marco Risi – grazie a cui si è aggiudicato una candidatura come Miglior attore protagonista ai David di Donatello 2010. Inoltre, nel 2014 è stato tra i protagonisti di ‘Smetto quando voglio’, commedia diretta da Sydney Sibilia sulla vicenda di una banda di giovani laureati che si improvvisano spacciatori (commedia a cui sono succeduti due sequel nel 2017: ‘Smetto quando voglio – Masterclass’ e ‘Smetto quando voglio – Ad honorem’). Con questo ruolo è arrivata anche la candidatura ai David di Donatello 2014 come Miglior attore non protagonista. Tra le sue ultime apparizioni ci sono ‘A Tor Bella Monaca non piove mai’ di Marco Bocci, ‘Cambio tutto!’ di Guido Chiesa e ‘Il caso Pantani – L’omicidio di un campione’ di Domenico Ciolfi.

2021-07-16T15:41:20+02:00