VIDEO | Letti anti-sesso alle Olimpiadi di Tokyo, l’atleta assicura: “Resiste agli urti”

L'idea del Comitato Organizzatore di limitare il contatto con dei materassi a rischio rottura sembra essere tramontata

I letti alle Olimpiadi sembrano essere a prova di sesso. Lo conferma in un video l’atleta irlandese Rhys McClenaghan in cui ha messo alla prova la resistenza del proprio materasso. Nessuna ripercussione sulla struttura, via libera quindi per gli atleti a dare sfogo ai loro impulsi. Perché fa notizia? È stato il Comitato organizzatore di Tokyo 2020 a dettare voto di castità durante la manifestazione. In un primo momento era stata concordata la distribuzione di anticoncezionali, raccomandando comunque agli atleti di non avere rapporti sessuali durante i Giochi Olimpici. Perché tanta rigidità? Per evitare contatti e, dunque, l’eventuale diffusione del Covid-19. A rafforzare le raccomandazioni, è stato quindi pensato di scoraggiare anche gli sportivi con letti di cartone (costruiti con materiali riciclabili). Tutto smentito. “Lo vedete? Non si rompeassicura McClenaghan.

2021-07-20T13:19:47+02:00