Non basta la casa dei sogni per essere felici a trent’anni

L'amicizia tra donne è il segreto della realizzazione di Sachi, la giovane protagonista di Princess Maison. L'epilogo della serie a fumetti è in libreria dal 26 agosto

Princess Maison, la serie a fumetti di Aoi Ikebe (linea Aiken – BAO Publishing), in Giappone è già serie tv.
La storia di Sachi, una trentenne alle prese con l’età adulta, è la storia di tante giovani donne e – probabilmente – di un’intera generazione, senza distinzione di generi. Ambientata in una metropoli come Tokyo, Princess Maison racconta come la ricerca di una casa rappresenti l’emancipazione ma anche un salto improvviso in un mondo con nuove e impegnative responsabilità. 
Copertina Princess Maison 6
Sachi Numagoe ha iniziato a cercare una casa tutta per sé a Tokyo nell’anno delle Olimpiadi. Per lei trovare l’appartamento dei sogni rappresenta la felicità, dopo tanti risparmi e sacrifici. Ma diventare adulti e indipendenti in una metropoli nasconde diversi ostacoli, come dimostrano tutte le donne che ha conosciuto.

Giovani o adulte, nubili o legate alla famiglia, concentrate sul lavoro o desiderose di cambiamento, tutte sono d’esempio per Sachi e, a loro volta, vengono ispirate dalla sua forza d’animo, determinate a raggiungere la propria personalissima realizzazione al di là di ciò che vorrebbe la società.
 
Nella serie Princess Maison, la storia di Sachi Numagoe si intreccia a quelle di altre donne, come lei. Tra i tanti consigli pratici per trovare la casa ideale che scorrono tra un volume e l’altro, l’epilogo, scioglie le diverse storie femminili. Non è un caso che una delle caratteristiche che più si ammirano dell’autrice Aoi Ikebe è la maestria con cui ritrae le donne della nostra epoca.
In uscita in Italia il 26 agosto, Princess Maison 6, racconta con sincerità e delicatezza le difficoltà e le aspirazioni dei trentenni in una metropoli come Tokyo.
2021-08-23T11:33:39+02:00