Ludovica Bizzaglia: “Ho la pericardite da vaccino, ma io sono pro vax”

Dopo la seconda dose di vaccino è arrivata la diagnosi

Ludovica Bizzaglia ha fatto un annuncio che ha lasciato senza parole i fan. L’attrice e influencer ha raccontato, attraverso le Instagram Stories, di aver sviluppato la pericardite (una patologia che colpisce il cuore) dopo aver effettuato la seconda dose di vaccino anti-Covid. Cosa più importante per lei, come si legge su VeryInutiPeople, è stato di sottolineare di essere pro vax e l’importanza di fare il vaccino. Ecco le parole della ragazza con oltre 860mila follower:

Sono pro-vaccino e credo fortemente nella medicina e nella scienza. Credo che i vaccini siano l’unica via d’uscita dalla tragedia in cui ci troviamo tutti da quasi due anni. Ho fatto la seconda dose il 5 agosto e dopo poco tempo sono partita per le vacanze estive in Grecia. Subito dopo essere rientrata dalla Grecia ho iniziato a sentirmi molto male: avevo dei sintomi particolarmente forti, essendo però un soggetto che soffre d’ansia e di attacchi di panico ero convinta che si trattasse di quello. Sono ripartita pochi giorni fa per la montagna e il primo giorno in cui sono arrivata mi sono sentita malissimo e ho iniziato a preoccuparmi molto. Avevo questo dolore toracico fortissimo, dolore al braccio sinistro e stanchezza. Un dolore al cuore, non riuscivo a fare le scale, non riuscivo ad avere l’aria condizionata addosso, non riuscivo a fare due passi che avevo bisogno di fermarmi”.

La situazione stava peggiorando, così Ludovica ha deciso di andare in ospedale. In seguito a vari controlli, i medici del pronto soccorso hanno confermato l’ipotesi di un attacco d’ansia. Non convinta della diagnosi dei medici del pronto soccorso, la Bizzaglia è tornata a Roma per una visita dal suo cardiologo. Dopo altri accertamenti, l’attrice ha scoperto di soffrire di pericardite da vaccino. Ha deciso di raccontare la sua esperienza per invitare i suoi follower ad ascoltare il proprio corpo.

“Siamo corsi immediatamente dal mio cardiologo a Roma e purtroppo mi è stata diagnosticata una pericardite al cuore da vaccino. Purtroppo, può succedere, è una sfiga. Da una parte è stato un sollievo avere una diagnosi perché io stavo impazzendo e stavo male e non riuscivo a capire di che cosa si trattasse. Il senso di queste storie è semplicemente quello di poter utilizzare questo mezzo di comunicazione nel migliore dei modi. Se posso essere d’aiuto a qualcuno che possa ritrovarsi nella mia storia, ben venga. Io sono riuscita a prendere questa pericardite in tempo nonostante abbia comunque fatto passare tanto tempo prima di andarmi a fare visitare. Ascoltate i segnali del vostro corpo, se vi sentite male non bisogna aspettare, non siamo immortali solo perché abbiamo vent’anni, non siamo invincibili”.

L’attrice, attualmente, sta seguendo una cura e deve stare in assoluto riposo. Nei prossimi giorni la vedremo, come ha raccontato, alla Mostra del Cinema di Venezia (1-11 settembre).  “Tra pochi giorni c’è il Festival del Cinema di Venezia – ha proseguito Ludovica – dove cercherò di essere presente al 100%. Ha bisogno di riposo e per un bel po’ di tempo non potrò muovermi, fare sport, correre e non potrò fare il mio amatissimo pilates, fino a che il mio cuore non sarà guarito. Ho bisogno di assistenza continua”.

Bizzaglia ha poi concluso: Tornassi indietro rifarei il vaccino un altro milione di volte. Purtroppo, queste cose possono capitare. Vacciniamoci perché è l’unico modo per uscire da tutto questo”.

2021-08-30T11:37:28+02:00