Vivo in uno stato di eccitazione costante, sono così imbarazzata…

Cari esperti ho 22 anni, e fortunatamente ho trovato il vostro sito, sono così imbarazzata di questo argomento che non riesco a parlarne con nessuno. La mia sessualità non è come le altre. Purtroppo vivo in uno stato di eccitazione costante che non diminuisce nonostante provi più e più orgasmi in un giorno. Non riesco a controllare la mia eccitazione ed ho paura di essere giudicata, ho paura che gli altri mi dicano che voglio solo sesso, ho paura che gli uomini mi giudichino perché sono sempre eccitata e sto male perché in realtà non riesco a provare nemmeno piacere.

Anonima, 22 anni


Cara Anonima,
i sintomi a cui fai riferimento, molto probabilmente, sono legati ad un disturbo specifico e ben classificato ovvero “Il disturbo dell’eccitazione sessuale persistente” (Persistent sexual arousal disorder). I sintomi di tale disordine sono un’eccitazione accentuata in assenza di qualsiasi fattore riconoscibile, oppure in presenza di stimoli neutri o comunque privi di connotazioni sessuali. Lo stato di eccitazione non si riduce completamente, né spontaneamente, né con l’autoerotismo né con il rapporto, l’eccitazione può ridursi, a volte solo brevemente, ma non scomparire. Non devi sentirti in colpa o responsabile di tale stato in quanto non dipende da te o dalla tua volontà.
Potrebbe invece essere fondamentale, cara anonima, che tu possa chiedere aiuto al tuo medico o al ginecologo, affinché con una valutazione più appropriata si possano trovare delle strategie più efficaci per gestire meglio tale problematica. Riuscire a parlarne con un professionista è un buon inizio per abbassare lo stato di stress ed ansia a cui sei sottoposta ogni giorno. Potresti anche rivolgerti ad uno Psicologo affinchè tu possa avere una più efficace elaborazione dei vissuti emotivi.

Non esitare a contattarci se hai altri dubbi.
Un caro saluto!

2021-09-16T11:53:01+02:00