Il calcio in streaming è un disastro: disagi anche per Prime Video in Champions League

Prima immagini troppo scure poi troppo chiare e senza qualità. Jeff Bezos bocciato in Juventus-Chelsea

30 Settembre 2021

La Juventus batte il Chelsea 1 a 0. Amazon invece perde la partita dello streaming. Il debutto del colosso di Jeff Bezos in Champions League aveva fatto ben sperare, ma la scelta di trasmettere la gara in HDR è risultata decisamente un passo indietro.


Il problema più grande di Prime Video, oltre alle immagini che andavano e venivano per alcuni utenti, è stato quello relativo alla qualità del video. Già nel pre-partita i contenuti registrati e la grafica risultavano troppo saturi e con colori eccessivamente scuri per essere considerati normali. In diretta i tecnici hanno cercato di porre rimedio, peggiorando ancora di più una situazione abbastanza critica, abbassando totalmente le luci, al contrario della grafica del risultato che era luminosissima.


Nell’intervallo altro passo indietro: le immagini apparivano completamente schiarite e senza definizione. Amazon ha cercato pet tutta la partita di mettere pezze ai vari errori, senza però riuscirci. Facendo un paragone, le immagini fluide di Inter-Real Madrid trasmesse a 1080p erano perfette, mentre quelle di ieri sera connotano un netto scivolone.
Bocciato in Europa Amazon, così come DAZN in Campionato. Cambiano le piattaforme e le competizioni ma il risultato è sempre quello: scarsa qualità del servizio. Unica nota positiva che accomuna entrambe sono le scuse. In questo caso Prime ha compiuto anche una tripletta: richiesta di perdono agli utenti prima, durante e dopo la partita.

2021-09-30T12:41:14+02:00