Presentata Scuolab: la piattaforma per didattica innovativa e laboratori virtuali

Imprenditori, innovatori e rappresentanti del mondo della scuola hanno presentato le novità di sviluppo dei laboratori virtuali

“Il nuovo Scuolab incarna l’idea di laboratorio senza limiti. Abbiamo lavorato all’implementazione di miglioramenti sostanziali nella user experience, ma la grande novità è l’introduzione di moduli che allargano il concetto stesso di laboratorio virtuale, estendendolo oltre il nucleo delle cosiddette ‘scienze dure'”.

Con queste parole Chiara Gasparro, Scuolab product manager, ha presentato la piattaforma Scuolab – e i risultati raggiunti – durante l’evento in cui imprenditori, innovatori e rappresentanti del mondo della scuola, in un dialogo a più voci moderato dalla giornalista Maria Cava, hanno presentato le novità e le prospettive di sviluppo dei laboratori virtuali che costituiscono il mondo Scuolab.

Nel corso dell’incontro virtuale sono stati, infatti, presentati i volumi che integreranno l’offerta attuale composta da oltre 70 esperienze focalizzate su quattro aree di sperimentazione: Fisica, Chimica ed Elettronica, pensati per le gli istituti superiori e Scienze, ideato per rispondere alle esigenze degli studenti delle scuole medie. E proprio partendo dalle testimonianze di istituti scolastici italiani ed europei che già utilizzano Scuolab come strumento di supporto alla didattica sia a distanza che in presenza sono state esplorate le ulteriori prospettive di sviluppo di questa soluzione, vero e proprio viatico capace di traghettare il mondo della scuola in una dimensione sempre più innovativa, inclusiva e collaborativa.

 “I laboratori virtuali – hanno spiegato dall’istituto tecnico industriale tedesco di Saarbrücken – offrono flessibilità, autonomia e favoriscono l’orientamento degli studenti. Quest’anno integreremo Scuolab come estensione dei laboratori esistenti di fisica, chimica e tecnologia per gli istituti tecnico superiori”.

2021-10-01T11:36:16+02:00