Caso Dayane Mello, parla l’avvocato: “È come in prigione”

Le Iene hanno mostrato i video integrali di quanto accaduto quella notte

“Quello che è successo a Dayane a La Fazenda è folle”. Sono queste le parole dell’avvocatessa di Dayane Mello, intervistata da Roberta Rei per un’inchiesta de Le Iene.
La modella sta partecipando al reality brasiliano A Fazenda, ignara di essere stata vittima di un presunto stupro da parte dei uno dei concorrenti, Nego Do Borel, poi espulso dal programma.

Nel servizio sono stati mostrati i video integrali della serata incriminata, quando dopo una festa, Dayane era in stato di semicoscienza a causa dell’alcol e si è ritrovata nel letto di Nego Do Borel. Nessuno sa con certezza cosa sia accaduto sotto le coperte. Nel silenzio della notte, si sente però la voce della modella ripetere: “Non posso farlo, ho una figlia”.

Secondo il legale della modella, nonostante abbia manifestato più volte la voglia di uscire dal programma: “Non è possibile tirarla fuori: nel contratto c’è una penale che dovrebbe pagare. Ed è molto costosa. E’ come se fosse in prigione”.
Dayane non ricorda nulla di quella notte e la produzione non le ha fatto vedere i video. “Non ha percezione di quanto accaduto”, spiega l’avvocatessa. “Noi abbiamo il dovere di raccontarle che cosa abbiamo visto, perché lei non lo ricorda”.

Ad oggi, Dayane resta nel programma ignara di tutto, senza aver ricevuto un supporto medico o psicologico.

 

2021-10-06T16:03:21+02:00