Aka7even: “Troppo giovane per un libro? Non giudicate il perché l’ho fatto”

L'ex Amici risponde alle critiche ricevute per l'annuncio del suo romanzo autobiografico, "7 vite"

14 Ottobre 2021

La storia di Aka7even diventa un libro. Un racconto preciso delle difficoltà avute crescendo e superate prima del successo avuto con Amici di Maria De Filippi. Il ragazzo si apre ai suoi fan e cancella ogni filtro raccogliendo le esperienze vissute in questi suoi primi 20 anni. Ed è proprio l’età del giovane, però, a far storcere il naso a qualcuno. Il cantautore è stato, infatti, criticato per la scelta di scrivere un volume autobiografico così presto. È così che l’interprete di “Loca” si è lasciato andare a un breve sfogo su Twitter per placare gli animi. 

Lo sfogo di Aka7even

La mia storia non la conosce nessuno– scrive- o per lo meno conoscete 1/4 di ciò che sono e che ho passato. Se ho deciso di scrivere un libro è perché ho deciso di mettermi a nudo, di farmi conoscere per quello che sono e per ciò che ho vissuto. Non ci sono altre motivazioni”.

E la domanda più frequente ricevuta è una sola, come scrive lui stesso: “A 20 anni non si può scrivere un libro?”. La risposta è ovvia: “Bene. Io l’ho fatto. Non giudicate un libro dalla copertina, ma dal contenuto”. Di cosa parla il volume? Di Luca Marzano, di un bambino di 7 anni che affronta l’esperienza traumatica del coma e la sfida della musica. 

LEGGI ANCHE: AKA7EVEN ANNUNCIA ‘7 VITE’, IL SUO PRIMO ROMANZO

“7 vite”, questo il titolo del libro, sarà disponibile dal 23 novembre ma è già in preorder al sito di Mondadori. Sui social è spuntata una piccola anteprima.

2021-10-14T15:22:26+02:00