La regina Elisabetta ha il vizietto dell’alcol ma i medici le dicono basta

Niente più Martini secco, Dubonnet e gin che gustava insieme alla madre, vino a cena e addirittura champagne prima di andare a dormire

La storia insegna che essere reali comporta virtù, certamente, ma anche una buona dose di vizi. Regola che trova conferma, a sorpresa, anche nelle ultime indiscrezioni sulla regina Elisabetta, notoriamente invece sempre ligia al dovere e celebre per il suo rigore. Secondo quanto riportano sia il Times che Vanity Fair, la regnante britannica ormai prossima al 75esimo anniversario sul trono – mai nessuna come lei prima d’ora – ha una passione per l’alcol.

Niente di patologico, s’intende, ma d’ora in poi i bicchierini che l’hanno accompagnata sia negli appuntamenti pubblici che nelle stanze private, in diversi orari della giornata, dovranno restare nella credenza.

A deciderlo, secondo quanto riportano le due testate, i medici che in previsione dei molti impegni istituzionali che attendono la sovrana, le hanno suggerito di limitarsi. Niente più Martini secco (il suo drink preferito), Dubonnet e gin che gustava insieme alla madre defunta a oltre 100 anni nel 2002, vino a cena e addirittura champagne prima di andare a dormire. Di fronte alla salute, anche il sangue blu non può far altro che dire: obbedisco. 

2021-10-17T17:02:47+02:00