Notte di paura per Francesco Facchinetti: il 41enne aggredito da McGregor – VIDEO

I due stavano trascorrendo la serata in un hotel di Roma quando il campione di arti marziali ha perso la testa

“Una violenza immotivata” dopo sorrisi e chiacchiere davanti a una cena come qualsiasi gruppo di amici. Conor McGregor, a Roma per una serie di impegni, ha chiuso il suo sabato sera nella Capitale non nel migliore dei modi aggredendo Francesco Facchinetti.

Un colpo di testa arrivato dal nulla, come racconta lo stesso 41enne, riprendendosi in video dopo l’accaduto:

“Mi ha dato un pugno in bocca, come vedete mi ha spaccato il labbro sopra e sotto, probabilmente mi ha spaccato il naso. Mi è uscito del sangue, adesso mi sono pulito. Mi ha aggredito all’hotel St. Regis di fronte a dieci testimoni, i suoi amici e le sue copiose guardie del corpo. Mi ha aggredito senza motivazione visto che abbiamo parlato per più di due ore e ci siamo anche divertiti”. 

Ora una denuncia a McGregor

Non è la prima volta che il campione di arti marziali da sfogo alla sua aggressività. Recentemente, sul red Carpet degli Mtv Video Music Awards, era stato coinvolto in una lite con il rapper Machine Gun Kelly. Ora Facchinetti al suo posto mostra i segni della violenza e rassicura i fan: denuncerà l’episodio.

“Potevo starmene zitto e non dire niente a nessuno ma siccome mi è andata bene e sono qua che vi sto raccontando questa cosa…pensate Conor McGregor che tira un pugno a una persona che non è assolutamente un fighter che cosa può accadere. Fortunatamente mi è andata bene ma quella persona è una persona violenta e pericolosa. Ho preso un pugno per niente quindi questo pugno poteva andare benissimo a mia moglie, alle mie amiche o ai miei amici e vi assicuro che poteva andare molto peggio. Ho deciso di denunciare Conor McGregor”.

La richiesta all’hotel

Facchinetti, a tal proposito, chiede aiuto all’hotel trasformatosi in un ring:

“Sono curioso di vedere se l’albergo, che sicuramente avrà tutti i filmati dell’accaduto, avrà il coraggio di far vedere cosa ha fatto e come si è comportato il sig. McGregor nelle due ore in cui siamo stati insieme, compresa l’aggressione. Per fortuna, ci sono stati i suoi amici che lo hanno fermato perché lui sarebbe andato avanti a picchiarmi senza una ragione. Siccome è recidivo a comportamenti del genere, spero che questa sia la volta buona che la paghi. Confido nelle autorità e nella legge italiana”.

Il video

2021-10-18T15:52:20+02:00