Ho perdite bianche non continue, ma mancano i crampi al basso ventre…

Salve. Le ultime mestruazioni sono arrivate il 23 settembre e terminate il 28. Sono state le più dolorose dell’ultimo anno. Ho 21 anni e il ciclo è sempre stato irregolare, ma nell’ultimo anno il ritardo è stato al massimo di 4 giorni. Il 9 ottobre ho avuto un rapporto non completo e protetto, anche se rapporto non lo è stato sul serio perché abbiamo avuto delle difficoltà nelle posizioni e abbiamo terminato dopo pochi minuti. All’inizio mi sentivo molto lubrificata tanto da chiedere al mio ragazzo da controllare se il profilattico si fosse sfilato. In realtà così non era e il liquido non aveva l’odore dell’eiaculazione bensì di plastica del preservativo. Lui dice di averlo mantenuto con le mani e anche io talvolta ho controllato che non si fosse sfilato. Sono molto attenta quindi faccio costantemente pulire le mani al mio ragazzo dopo aver messo il preservativo e dopo il rapporto abbiamo controllato con acqua che fosse intatto e lo era. Oggi sono al 12esimo giorno di ritardo e ho solo il classico dolore al seno che mi è arrivato il giorno in cui l’app mi segnava l’inizio delle mestruazioni, cioè il 27 ottobre. Ho delle piccole perdite bianche non continue, ma mancano i classici crampi al basso ventre. Sono in ansia che magari quel liquido iniziale non potesse essere il mio perché un ritardo così lungo non lo avevo da un anno. Non voglio fare il test perché una parte di me dice che non è successo nulla, ma l’altra non riesce a capire a cosa sia dovuto questo ritardo. Sto impazzendo. 

Anonima, 21 anni


Cara Anonima,
non sempre si verificano ogni mese gli stessi sintomi premestruali. Potrebbero esserci delle variazioni in funzione di oscillazioni ormonali, infezioni, alterazioni alla tiroide o per uno stato di maggiore stress emotivo. Difatti quando si verifica una situazione di stress vengono prodotti due ormoni il cortisolo e l’adrenalina che ci consentono di far fronte a una situazione di emergenza. Se la situazione si prolunga la reazione “ormonale” di allarme va ad influenzare l’ipotalamo, dove risiedono anche le strutture di controllo del ciclo mestruale. Ciò può causare un blocco dell’ovulazione, o un’alterata produzione del progesterone, per cui le mestruazioni possono presentarsi in anticipo, o ritardare, saltare completamente, o presentarsi con fenomeni di spotting, cioè perdite scarse e scure.
Da quello che racconti non sembrano ci siano i presupposti per un rischio gravidanza, non vi è stata eiaculazione interna, il rapporto è stato comunque protetto e non vi sono state perdite significative. Durante il rapporto anche la donna produce delle secrezioni importanti legato allo stato di piacere e quindi non è così impensabile che sia liquido tuo. L’odore intenso poteva essere correlato al condom, ad una possibile infezione vaginale, o ad un ph della flora batterica più elevato.
Magari potrebbe essere importante confrontarsi con un ginecologo, per approfondire il motivo di tali irregolarità del ciclo e trovare delle strategie che invece possano regolarizzarlo. La prevenzione non solo è un diritto ma anche un dovere. 
Non crediamo sia necessario effettuare un test di gravidanza, ma potrebbe essere uno strumento concreto ed immediato per arginare i tuoi timori.
Un caro saluto! 

2021-11-09T11:37:21+01:00