Lavoretti, Boosta Pazzesca racconta le nuove generazioni alla ricerca di un posto nel mondo

Il romanzo è disponibile nelle librerie e su tutti i digital store

10 Novembre 2021

Torna Boosta Pazzesca e, per la prima volta, si racconta senza pudori. Con le sue avventure vitali e pirotecniche, tutta “emozionella” e “istintella“, con questo romanzo si candida a diventare la portavoce di una intera generazione. Un personaggio così reale che entrerà nella vostra vita e non ne uscirà più.

LAVORETTI, LA STORIA

Boosta Pazzesca, ventiquattrenne che vive da sempre al Laurentino 38, ammira e invidia chi ha un lavoro vero che fa guadagnare i soldi veri. Lei e chi le sta intorno si sono sempre arrangiati con lavori rimediati, in bilico, sottopagati, non pagati, in regola, in nero, a tempo determinato. Lavoretti insomma. Il precariato è una realtà vissuta da tanti. Lavoretti vuole raccontarlo con la serietà che merita attraverso l’ironia leggera e disincantata tipica del personaggio di Boosta Pazzesca.

Le vicende sono ambientate a Roma, metropoli dalle grandi possibilità e dalle infinite inculate lavorative. Non c’è spazio per il piagnisteo che spesso accompagna questa tematica, ma neanche per una narrazione superficiale o soltanto comica. L’intenzione è quella di mostrare con crudezza le avventure che vive quotidianamente una ragazza onesta (senza dubbio) e seria (più o meno) quando ha delle pretese: trovare un impiego, poter lavorare in un ambiente sereno, essere pagata per questo.

BOOSTA PAZZESCA, COME È NATA

Boosta Pazzesca è il nome d’arte e il personaggio inventato dai due autori e critici cinematografici Manuela Pinetti e Gianluigi Ceccarelli. Ha ventiquattro anni, vive da sempre al Laurentino 38, periferia di cemento e asfalto a Roma sud. Qui una «busta» è una ragazza non proprio bella e neanche «carina». Diciamo pure un cesso. Ma tanto l’importante sono i valori. Nel 2019 è uscito il suo primo romanzo, Tre metri sotto er Laurentino P38.

Manuela Pinetti è sceneggiatrice, critica cinematografica, saggista, scrittrice. Ha collaborato con «Nuovo Paese Sera» e dal 2006 scrive per «Rivista del Cinematografo». Ha pubblicato con «Flanerí» ed è fotografa frilenz.

Gianluigi Ceccarelli vive tra Roma e Firenze. È stato consulente letterario per Rai Fiction e aiuto regista per Istituto Luce. È critico cinematografico, autore di saggi sul cinema italiano, copywriter freelance e sceneggiatore di documentari.

 

Lavoretti
di Boosta Pazzesca
Illustrazione di copertina di Alessio Spataro

Collana: i libri di Momo
Uscita: novembre 2021
Pagine: 160
Prezzo: 13,00 euro

2021-11-10T15:38:29+01:00