Hawkeye, Jeremy Renner: “Una serie intima tra perdita e sopravvivenza”

Abbiamo incontrato il cast durante la presentazione virtuale della serie Marvel Studios

Per le festività Marvel ha molte frecce al suo arco. In esclusiva su Disney+ dal 24 novembre (con un episodio a settimana) debutta Hawkeye: la serie dedicata all’infallibile arciere degli Avengers Occhio di Falco alias Clinton Francis “Clint” Barton, interpretato da Jeremy Renner. Il nuovo show televisivo– che arriva dopo WandaVisionFalcon and the Winter Soldier e Loki – è il primo ambientato a Natale. Sullo sfondo una innevata New York.

Sì, New York è molto speciale per me. Sono stato un po’ tirannico circa l’idea di essere il più fedeli possibile a New York. Non c’è nulla che mi dia più fastidio della falsa geografia nei film, del falso aspetto. E inoltre è il periodo di Natale a New York. Deve avere l’aspetto reale. E poi avevamo anche dei personaggi molto umani, quindi credo che quella sensazione di mondo reale potesse respirare attraverso lo show, e dovevamo approfittarne. Mi piace l’atmosfera alla Die Hard. Quindi, perché no? Voglio dire, la storia di un personaggio come Clint che cerca solo di vivere la sua vita e i guai vengono a cercarlo, è un tropo che amiamo tutti. E ambientarlo a Natale permette di creare un conflitto tra il tempo dedicato alla famiglia e il tempo dedicato al lavoro, è una combo classica“, ha detto Rhys Thomas, regista del primo, secondo e sesto episodio, durante la presentazione virtuale della serie.

La nuova serie ci trasporta nella New York City del post blip. L’ex Vendicatore Clint Barton (Renner) ha una missione apparentemente semplice: tornare dalla sua famiglia per Natale. Ci riuscirà? Forse con l’aiuto di Kate Bishop (interpretata da Hailee Steinfeld), un’arciera ventiduenne con il sogno di diventare un supereroe e che lo ammira fin da bambina tanto da studiare tiro con l’arco per essere come lui. I due sono costretti a lavorare insieme quando una presenza dal passato di Barton minaccia di compromettere qualcosa di molto più dello spirito delle festività.

Comincia tutto da una felicissima vacanza in famiglia a New York per Natale, e portiamo i ragazzi a vedere un musical (con dei finti Avengers, ndr). Poi le cose vanno storte da quel momento in poi”, ha detto Jeremy Renner. L’attore interpreta Occhio di Falco nel Marvel Cinematic Universe fin dal primo Thor e poi approfondito a partire da Avengers: Age of Ultron, grazie a cui abbiamo scoperto che Clint ha una moglie e tre figli. Lui non ha superpoteri, è un eroe dal ‘low profile’. A colpirci è la sua introspettiva psicologica, in particolar modo dopo la morte della sua migliore amica Natasha Romanoff/Black Widow (Scarlett Johansson), che si è sacrificata al suo posto per permettergli di viversi la sua famiglia. “La storia del personaggio – ha continuato – è davvero molto vasta. Inoltre, i fumetti di Matt Fraction ci hanno davvero ispirato e ci hanno permesso di costruire una nuova dinamica per il personaggio“. L’incontro con Kate gli fa scoprire il significato di stima e ammirazione, sentimenti che la giovane ragazza ha nei suoi confronti. Hailee Steinfeld è stata la prima scelta dei Marvel Studios, infatti non c’è stato alcun provino: “Siamo stati molto fortunati che Hailee fosse disponibile a fare la serie. Lei è perfetta per questo personaggio, è la sua versione ideale. Ci siamo incontrati fin dall’inizio e ne abbiamo parlato, ma eravamo molto grati che lei volesse lanciarsi in questo ruolo. Avevamo la sensazione che sarebbe stata fantastica, e lo è“, ha detto Kevin Feige, presidente Marvel Studios. La giovanissima Steinfeld ha sempre “avuto la sensazione che, interpretando questo personaggio, avrei dovuto costringermi a trovare una sicurezza, una determinazione e una disciplina che sono sempre state dentro di me, ma ho dovuto tirarle fuori per questo progetto e per rendere giustizia al personaggio. Mi sento molto fortunata“, ha detto l’attrice. Sul talento di Hailee non ha dubbi nemmeno Renner: “È arrivata molto ben preparata e in grande stile. Ma è anche un po’ triste, mi fa sentire un po’ vecchio come una specie di nonno per tutti“, ha detto scherzando. “Per quanto mi riguarda – ha aggiunto – volevo comunicarle che le avrei coperto le spalle, e che sarebbero successe tante cose strane. Il processo di lavorazione è diverso da altri tipi di cinema. Volevo solo che sapesse che non era sola, che le avrei coperto le spalle, e che le avrei fornito le risposte se ne avesse avuto bisogno“.

(L-R): Hawkeye/Clint Barton (Jeremy Renner) and Kate Bishop (Hailee Steinfeld) in Marvel Studios’ LOKI, exclusively on Disney+. Photo by Mary Cybulski. ©Marvel Studios 2021. All Rights Reserved.

Hawkeye è una serie piuttosto “intima”, ha affermato Jeremy Renner, che approfondirà il tema della perdita e della sopravvivenza“Penso unirà non solo i personaggi, ma anche il pubblico che guarderà. Riguarda il peso e gli orrori, le tragedie e le perdite come conseguenza delle battaglie che hai affrontato. È la partita di ogni supereroe. Il personaggio di Hailee poi porterà una sorta di luce che cambierà tutto”. Per Hailee Steinfeld “Kate vede Clint come qualcuno che, nonostante il suo passato, vuole fare del bene ed aiutare le persone. Anche lei vuole le stesse cose. Si ispira a lui ed è motivata. Vuole essere al suo livello”.

Tra i nuovi ingressi c’è anche Vera Farmiga nel ruolo di Eleanor Bishop, madre di Kate. L’attrice, star della saga horror The Conjuring, ha accettato questo ruolo perché “adoro il tiro con l’arco. Sono una tiratrice con l’arco. Voi ragazzi non sapete questa cosa di me. Il mio primo lavoro è stato interpretare un’arciera con Heath Ledger in una serie chiamata Roar, dove avevo un arco con libbraggio da 18 chili. E, per essere onesta, sono brava. Quindi, se non potevo brandire arco e frecce, volevo essere vicina a qualcuno dotato di grinta che lo facesse“.

Durante l’incontro si è parlato anche sul futuro della Fase Quattro della Marvel con l’avvento degli Young Avengers. Feige non ha né smentito e né confermato, ma dalle parole di Hailee Steinfeld la direzione sembra proprio essere quella: “Al momento sono grata per essere qui seduta intorno a questo gruppo di persone, far parte di questo show e di questo universo. È solo l’inizio. Lo show non è neanche uscito, quindi guarda al futuro giorno per giorno”. Inoltre, la storia di Clint e Kate non si fermerà con la serie Disney. “Come è stato annunciato durante il Disney Plus Day, nella serie spin-off su Echo vedremo come il personaggio di Maya Lopez si collegherà alla nuova storia”, ha confermato Kevin Feige. E non sarà nemmeno l’ultima in cui vedremo Kate Bishop: “Cerco di fare tutto un passo alla volta. Voglio dire la serie non è neanche uscita. E non riesco a credere di essere qui“, ha detto l’attrice senza spoilerare nulla.

Inoltre, tutti noi ci stiamo chiedendo una cosa dopo aver visto la scena post credit di Black Widow: Yelena, sorella di Natasha interpretata da Florence Pugh, apparirà in questa serie per dare la caccia a Clint? Su questo tutto tace: “Non posso anticipare molto. Sono consapevole che quel momento è vicino. So che accadrà e so che c’è una posta in gioco, ma spero che entrambi riescano a risolverlo“, ha detto Jeremy Renner.

HAWKEYE, IL TRAILER

2021-11-25T08:56:19+01:00