Come è fatto l’apparato genitale maschile?

L’esplorazione del proprio corpo a volte rientra ancora in un grande tabù e pudore, ma resta una esperienza fondamentale per stimolare una maggiore conoscenza di Sé e sentirsi anche meno in difficoltà durante i rapporti.Avere una maggiore conoscenza dei propri organi sessuali può difatti aiutare a gestire meglio le prime ansie. L’apparato genitale maschile comprende: […]

L’esplorazione del proprio corpo a volte rientra ancora in un grande tabù e pudore, ma resta una esperienza fondamentale per stimolare una maggiore conoscenza di Sé e sentirsi anche meno in difficoltà durante i rapporti.
Avere una maggiore conoscenza dei propri organi sessuali può difatti aiutare a gestire meglio le prime ansie.
L’apparato genitale maschile comprende: i due testicoli, i due epididimi, i due dotti deferenti, le due vescicole seminali, la prostata, il pene, lo scroto e le ghiandole bulbo-uretrali.
Nello specifico solo il pene e l’uretra fanno parte del sistema riproduttivo e urinario.
Tra gli organi interni troviamo:

  • i testicoli hanno due funzioni primarie quello di produrre lo sperma e il testosterone (il principale ormone sessuale maschile);
  • gli epididimi sono appoggiati a ciascun testicolo e hanno la funzione di raccogliere lo sperma dai testicoli affinchè possa poi maturare e acquisire la capacità di spostarsi attraverso il sistema riproduttivo femminile e di fertilizzare un ovulo;
  • i dotti deferenti servono a immettere gli spermatozoi nell’uretra maschile, il canale che servirà alla loro espulsione attraverso la successiva eiaculazione;
  • l’uretra maschile svolge una duplice funzione. Questo canale costituisce parte dell’apparato urinario, in quanto trasporta l’urina proveniente dalla vescica, ma anche parte del sistema genitale, permettendo l’eiaculazione dello sperma;
  • la prostata si trova appena sotto la vescica e circonda l’uretra;
  • le vescicole seminali, si trovano sopra la prostata, e producono con essa un liquido che nutre gli spermatozoi. Questo liquido costituisce la maggior parte del volume dello sperma, ovvero la secrezione nella quale gli spermatozoi vengono espulsi durante l’eiaculazione;
  • le ghiandole bulbo-uretrali, infine, producono un liquido che serve mantenere pulita l’uretra maschile dall’urina.

Come organi esterni invece abbiamo:

  • il pene che ha una radice (collegata alle strutture addominali inferiori e alle ossa pelviche), l’asta e la parte finale del glande. L’apertura dell’uretra (il canale che trasporta lo sperma e l’urina) si trova all’estremità del glande. Il pene è formato da tre strutture, se queste si riempiono di sangue, il pene diventa più grande e rigido attraverso l’erezione;
  • lo scroto è la spessa sacca di pelle che circonda e protegge i testicoli. Lo scroto funge anche da sistema di controllo della temperatura dei testicoli, che devono mantenersi leggermente più freddi rispetto alla temperatura corporea, affinché gli spermatozoi si sviluppino normalmente.

Lo sapevi che:

  • Solitamente i testicoli sono corpi esterni ovali di circa 4-7 centimetri di lunghezza e di 20-25 millilitri di volume. Il testicolo sinistro pende leggermente più in basso di quello destro.
  • I muscoli della parete dello scroto si rilassano per permettere ai testicoli di allontanarsi dal corpo per raffreddarsi, o si contraggono per permettere ai testicoli di avvicinarsi, se devono essere scaldati o protetti.
  • La circoncisione è una operazione chirurgica che prevede la rimozione totale del prepuzio: di conseguenza, la parte il glande è completamente scoperto.
  • L’orgasmo maschile sembra che in media duri solo 6 secondi mentre per le donne 23 secondi.
  • In natura esiste un pesce, il Phallostethus cuulong, che ha il pene sulla teste, proprio sotto la bocca. 

In questa puntata della serie animata “Siamo fatti così” viene descritta la funzione degli apparati genitali per il concepimento…

 

 







2021-12-02T14:51:19+01:00