È possibile che con questo rapporto il mio imene si sia rotto  del tutto?…

Buona sera, sabato notte ho avuto un rapporto sessuale. Premetto che è una delle prime volte in cui ho rapporti, precisamente la quarta. Due volte mi è uscito del sangue, però poco, questo perché le dimensioni non erano molto grandi, tanto da non aver sentito alcun dolore la prima volta. E avevo avuto delle leggere perdite di sangue. Ora sto con un ragazzo diverso le cui dimensioni non sono per nulla piccole , e la prima volta che abbiamo provato a fare sesso non siamo riusciti perché provavo davvero molto dolore, i giorni dopo hi comunque perso del sangue nonostante non fossimo riusciti. Sabato notte invece il rapporto è stato completo, e in seguito ho avuto delle perdite di sangue non proprio lievi tanto che ho dovuto utilizzare dei salvaslip che ho dovuto cambiare nel corso della giornata. Queste perdite durano da due giorni e sono perlopiù acquose  e il sangue è rosso vivo e altre volte invece è rosso più scuro. Il sangue è molto simile al sangue delle mestruazioni ma questo è più acquoso, non penso si tratti di mestruazioni  quanto mi dovrebbero arrivare tra due settimane. È possibile che con questo rapporto il mio imene si sia rotto  del tutto e che quindi il sangue dipende da questo?

Anonima


Cara Anonima,
le perdite di sangue potrebbero essere legate alla rottura o lesione dell’imene. L’imene è un setto di membrana mucosa che sovrasta o ricopre parzialmente l’esterno dell’apertura del canale vaginale. Ha la funzione di proteggere l’apertura della vagina ed è presente sin dalla nascita. In concomitanza della rottura della membrana può capitare di avere delle piccole perdite ma non sempre accade. Tieni presente che la forma e l’elasticità di questa membrana varia da donna a donna, in alcune infatti è talmente sottile che potrebbe rompersi senza dolore né perdite ematiche, per altre invece è più spessa e quindi è possibile che si laceri gradualmente con i rapporti sessuali o con i preliminari. A volte può capitare anche che l’imene non si rompa del tutto con il primo rapporto e che questo avvenga successivamente, attraverso diversi episodi. La membrana può rompersi solo in alcuni punti ma restare in altri e questo spiegherebbe i sanguinamenti successivi.
A volte a seguito dei rapporti o di un preliminare possono esserci delle abrasioni della mucosa vaginale che si verificano, per esempio se il rapporto è stato intenso, se la mucosa vaginale è infiammata a causa di vaginiti oppure in presenza di secchezza vaginale. L’attrito e lo sfregamento potrebbero quindi creare dei graffi sulle pareti e provocare le perdite. Ancora le perdite potrebbero essere legate allo spotting ovulatorio. Come vedi diverse possono essere le ipotesi e non sono necessariamente correlate al concepimento. Affinchè tu e il tuo ragazzo possiate vivere la sessualità con consapevolezze e serenità, potresti considerare la possibilità di rivolgerti al consultorio della tua zona dove diversi specialisti (ginecologi, ostetriche, psicologo) possono fornirti tutte le informazioni utili rispetto ai metodi contraccettivi per vivere la tua intimità senza rischi e preoccupazioni. In una consulenza online è impossibile fare delle diagnosi non avendo strumenti di approfondimento, per cui se dovessero persistere delle irregolarità puoi confrontarti con il tuo ginecologo di fiducia.
Un caro saluto! 

2021-12-21T10:54:55+01:00