New Music Alert, Giovanni Neve: “Dall’incontro con Dostoevskij nasce tutta la mia musica”

Il cantautore marchigiano debutta con il suo primo disco, "Premi Play"

Fëdor Dostoevskij è stato oggetto, in questi giorni, di discussioni (anche animate) a seguito di un corso annullato e poi ri-approvato a La Bicocca di Milano. Tutta “colpa” del recente conflitto Russia-Ucraina che ripercuote i suoi effetti su non pochi altri ambiti. L’opera dello scrittore russo resta ancora uno dei capisaldi della letteratura e per i ragazzi. Ne è la prova la musica di Giovanni Neve, pseudonimo di Giovanni Morbidoni: giovane cantautore italiano, classe 1997.

Nato e cresciuto a Civitanova Marche, da sempre la passione per la musica e per la letteratura lo spingono a prendere in mano una chitarra e ad imparare a suonarli. Un incrocio particolare che affonda le sue radici negli anni della scuola. Tutto l’universo Giovanni Neve nasce proprio da un libro di Dostoevskij: “Le notti bianche”. È lo stesso artista a raccontarlo ai nostri microfoni: “Da qui nasce tutto il mio mondo perché Giovanni Neve è un sognatore come il protagonista. Le notti bianche parla proprio di un sognatore che incontra questa ragazza durante le notti bianche di San Pietroburgo”. 

Il primo disco di Giovanni Neve: “Premi Play”

Sogni e amore sono al centro, così, del primo disco di Giovanni Neve. È su tutte le piattaforme “Premi Play”, raccolta di 11 tracce tutte accomunate da una scrittura che cattura e dal giusto bilanciamento di strumenti ed elettronica. 

“È un disco sull’amore- ci spiega- perché l’amore parla di tutto e tutto parla d’amore. Tutto ciò che ci circonda e che è fatto di carne ha un desiderio in sé nascosto che parla d’amore”. Dall’amore verso la madre, il primo, a quello per una persona speciale: Giovanni racconta tutte le sfaccettature del sentimento elaborando una storia veramente accaduta prima del 2018. Una vicenda amorosa che si era complicata inevitabilmente. Malinconico ma allo stesso tempo allegro, “Premi play” è “un grido che dice ‘Voglio tornare ad amare'”.

Per noi è sicuramente un debutto interessante e piacevole da ascoltare. Il progetto è stato anticipato dai singoli “Camini”, “Astronavi da crociera”, “Te quiero mama” e “Timbrami le labbra“. Pezzi che presto – pandemia permettendo – troveranno anche una dimensione live. Sul palco, Giovanni si è fatto vedere alle aperture dei concerti degli Psicologi e presto annuncerà nuovi eventi live. 

L’intervista

Per il momento si gode la pubblicazione di “Premi Play”, ecco la sua intervista ↓

2022-03-04T17:42:21+01:00