Ho delle perdite grumose simile a ricotta, inodore, nessun prurito…

Da diversi anni ho delle perdite grumose con consistenza simile a ricotta, assolutamente inodore, nessun prurito, nessun fastidio.  In un primo momento erano di colore bianco/giallo successivamente son diventate tendenti al verde. Premetto di aver sempre avuto rapporti protetti, per di più non tanto frequenti o con partner diversi. Solo un’unica volta anni fa mi è capitato di avere un rapporto non protetto, ma solo per pochi minuti all’inizio. Tuttavia è proprio da quel giorno che per la prima volta le perdite da gialle/bianche son diventate verdastre e schiumose e soprattutto maleodoranti…ma dopo aver usato Meclon pomata vaginale il cattivo odore è andato via, ma le perdite verdastre son rimaste e continuo ad averle ancora oggi (consistenza ricottosa, nessun fastidio, nessun prurito, inodore). La cosa che mi ha fatto spaventare è aver letto in rete che perdite verdi possono essere associate a Trichomonas, un’infezione che se trascurata può portare al cancro. Mi confermate che è così? Dice inoltre che può essere trasmessa solo per via sessuale principalmente, è possibile che l’unica volta in cui abbia avuto pochi minuti di rapporto non protetto, per di più risalente ad anni fa, abbi potuto beccarmela? Sono molto spaventata per le conseguenze di questa infezione…aver letto quelle parole mi tormenta da giorni…sicuramente faró un controllo, ma prima vorrei capire se ciò che ho letto è davvero possibile, se posso stare più tranquilla o se devo rivolgermi il prima possibile a qualcuno.

Anonima


Cara Anonima,
é impossibile poter fare una diagnosi certa attraverso il supporto online, occorre fare una visita approfondita, eseguire un tampone vaginale che permetta di avere dei risultati certi ed individualizzati. In genere nel periodo ovulatorio le perdite di muco vaginale si presentano acquose, filanti e trasparenti, assumono cioè un aspetto simile a quello della “chiara (albume) dell’uovo” e si mantengono tali fino alla fine dell’ovulazione, per diventare poi dense e biancastre subito dopo l’ovulazione.
Queste sono perdite fisiologiche, quindi non dovrebbero destare significative preoccupazioni nell’immediato.
In alcuni casi le perdite invece potrebbero essere anche legate a un’infezione intima, accompagnati anche da altri sintomi come irritazione, gonfiori, differente colore ma questo è possibile dirlo facendo solo degli esami più specifici.

Sicuramente Il Trichomonas vaginalis o Tricomoniasi è un microrganismo che viene contratto generalmente con rapporti sessuali non protetti con un partner infetto. In casi molto rari questo organismo può sopravvivere su spugne, asciugamani e costumi da bagno umidi, la trasmissione per queste vie non sessuali è estremamente rara ma può intercorrere. L’infezione può interessare esclusivamente la cervice uterina e/o la vagina, è una infezione frequente e tende a recidivare. I sintomi sono: profusa perdita purulenta giallo-verdastro a volte con odore sgradevole, bruciore e prurito, eritema ed edema della vulvo/vagina, possono esserci associati, dolore durante i rapporti sessuali e sintomi di bruciore alla minzione. Il trattamento e la diagnosi devono essere fatti sotto stretto controllo medico, la terapia e i controlli devono essere consigliati anche al partner per non rischiare recidive, i rapporti devono essere protetti fino alla guarigione.
Potresti rientrare in questa situazione come no, per cui il consiglio che ti diamo é quello di poter prenotare una visita ginecologica quanti prima per poter approfondire e capire la natura di queste perdite. Sicuramente la prevenzione è uno strumento fondamentale per la cura di sè.
speriamo di essere stati di aiuto.
Un caro saluto!

 

 

2022-03-28T13:16:09+02:00