kamasutra: la vera unione fra uomo e donna

Chi non è incuriosito dalla cultura Indiana in merito al sesso? Non sono forse loro gli inventori del libro Kamasutra conosciuto in tutto il mondo? Come conciliano erotismo e religione?
In India l’unione sessuale dell’uomo e della donna ha un profondo significato religioso. Nei vari templi locali  è facile infatti trovare figure di amanti che si baciano, si corteggiano o sono intenti ad atti sessuali collettivi.

Sono presenti simboli fallici e scene di sesso che sembrano ispirate al Kamasutra, che non è come molti credono solo un manuale erotico, bensì un testo di medicina e cura. Il sesso è considerato mezzo necessario per la sublimazione dell’anima ed unico strumento per entrare in contatto con il paradiso mistico degli indù. In particolare  nel contesto del pensiero indiano nel novecento, si afferma sempre più il pensiero di Osho: laureato in filosofia e professore universitario nonché leader religioso fu chiamato “guru del sesso”. Egli riteneva che passare attraverso il sesso fosse “necessario” perché è parte inevitabile della vita e bisogna passare attraverso di esso per andare al di là, il sesso è divino e, come insegna il Tantra, tutto è sacro e nulla è profano. Osho riteneva che le morali sessualmente repressive fossero controproducenti e affermava che fosse necessario sperimentare tutti gli stadi dell’erotismo: autoerotismo, omosessualità e eterosessualità.  Ancora Osho affermava che il sesso non può essere vissuto solo come un atto procreativo  ma dovrebbe essere vissuto per la semplice gioia di condividere e fondersi in uno stato di profonda unione cosmica in cui l’uomo non è più uomo e la donna non è più donna. 

Tuttavia l’India non è priva di enormi contraddizioni, la loro società è infatti riconosciuta come poco incline alla violenza, impregnata di concetti di amore e tolleranza legati all’induismo, ma nonostante il profondo significato religioso legato al sesso, il numero degli stupri è elevatissimo. Gli uomini sono in netta maggioranza rispetto alle donne ed è frequente che il marito condivida con i fratelli la propria moglie.  Il governo Indiano si sta molto impegnando per combattere questi fenomeni (stupri e aborti) inasprendo le pene. Forse bisognerebbe lavorare anche sulla parità o comunque sul rispetto di entrambi i sessi agendo a livello culturale.

Lo sapevi che:

  • In India è praticato di frequente (pur essendo illegale) l’aborto di feti femminili in quanto l’usanza prevede che si debba fornire una dote adeguata alle figlie femmine.
  • Il Kama Sutra contiene 64 posizioni sessuali anche rappresentate. L’autore (Vatsyayana) riteneva infatti che vi fossero otto modi di fare l’amore ognuno con otto possibili posizioni.
  • Solo il 20% del libro Kama Sutra è dedicato alle posizioni il resto è una guida su come essere un buon cittadino e sule relazioni fra uomini e donne.
  • In India esisteva una categoria di donne, le Devadashi, alle quali era affidato il compito di esercitare, nei templi, la funzione di “prostituta degli dei”. Il sesso come strumento per ricongiungersi a Dio.
  • Se una donna rimane vedova non ha diritto a nulla, e vengono tagliati i capelli e perde tuta la sua dignità in quanto la donna ha il diritto di esistere solo in funzione di un uomo.

Dubbi e domande:

Alessia,
Mentre facciamo l’amore, spesso, al mio ragazzo piace…


Kamasutra“, una storia di amicizia, amore ed erotismo…

 



 

2022-05-05T16:01:10+02:00