fotogallery

La verità sulla larva gigante scoperta nella Terra dei Fuochi

ROMA – Siamo sotto attacco di mostri alieni che vogliono invadere il pianeta?
A vedere la foto della larva gigante scoperta nella Terra dei Fuochi sarebbe possibile.
Fortunatamente l’immagine del “mostro” mutante è in realtà l’ennesima bufala che ha adescato il web.

larva terra dei fuochi foto bufala punteruolo rosso

Dopo la storia del calamaro gigante mutato dalle radiazioni di Fukushima (LEGGI QUI) il web è caduto nella nuova trappola virale lanciata questa volta dal Corriere del Mattino, a cui, uno dopo l’altro, hanno fatto eco altri portali.
Nell’articolo, corredato da un’evidente immagine “photoshoppata” si parla di una mostruosa larva gigante rinvenuta a Capriati al Volturno, in provincia di Caserta, dai Vigili del fuoco:

“I Vigili del Fuoco hanno rinvenuto una larva gigante di punteruolo rosso, ( Rhynchophorus ferrugineus ) micidiale parassita di molte specie di palme, famosa per aver distrutto milioni di piante negli ultimi tempi in Italia.
La larva, dalle dimensioni incredibili, era ancora viva ed emetteva acuti striduli da poter essere confusi con un nitrito di cavallo.”

larva terra dei fuochi foto bufala punteruolo rosso

Dopo di che qualche sito si è divertito a metterci del suo, arrivando a dire che si trattava di “una larva mutata geneticamente a causa dei fumi tossici della Terra dei Fuochi”, e anche di “una nuova specie pericolosa per l’uomo”.

Il puntuerolo rosso esiste, ed è sicuramente pericoloso, non per l’uomo, ma per le palme.