fotogallery

Catturato un ‘Megamouth’, il rarissimo squalo bocca grande

ROMA – E’ stato catturato nelle Filippine un ‘Megamouth’, un rarissimo squalo bocca grande.
Si tratta di una specie avvistata circa una sessantina di volte dalla sua scoperta, avvenuta nel 1976 al largo delle Hawaii.
Il nuovo esemplare, un maschio adulto di 4,5 metri di lunghezza, è stato trovato già morto, impigliato nella rete di alcuni pescatori di Barangay Marigondon, nelle Filippine.
E’ un’occasione unica per gli scienziati di studiare questa misteriosa specie.

megamouth-squalo-bocca-grande

Si sa molto poco degli squali bocca grande (Megachasma pelagios).
Sono creature che dominano le profondità oceaniche e si mostrano raramente all’uomo.
Ma non fatevi terrorizzare dal nome: un incontro ravvicinato con uno di loro non creerebbe alcun rischio.

megamouth-squalo-bocca-grande

Gli squali bocca grande sono “filtratori”: come il grande squalo balena, infatti, si nutrono di piccole prede, come plancton e krill, che catturano aprendo la loro enorme bocca.
Gli esseri umani e altri grandi forme di vita non sembrano essere nel loro menu.

megamouth-squalo-bocca-grande

Lo squalo straordinario è stato battezzato “senza denti” dalla gente del posto, ma in realtà ha di denti ne ha, e anche molti, allineati in circa 50 file.
Alcune di esse agiscono come un filtro per mantenere il cibo in bocca e l’acqua fuori.
La banda bianca sul labbro superiore dello squalo, inoltre, potrebbe anche servire come una striscia bio-luminescente che aiuta a trovare il cibo in acqua scura.

megamouth-squalo-bocca-grande

Ma queste sono solo ipotesi.
Sono stati visti vivi poche volte, e nessuno sa per certo come si comportano.