fotogallery

Guida all’eclissi solare. Che cos’è e come osservarla

ROMA – Venerdì un’eclissi solare parziale oscurerà i cieli d’Europa.
La luna bloccherà temporaneamente i raggi del Sole per circa un’ora il 20 marzo, raggiungendo in Italia il picco massimo alle 10.30 circa.
L’evento, oltre ad essere estremamente affascinante, è anche raro: la prossima volta che potremo assistere ad uno spettaolo simile sarà nel 2027, quando il nostro cielo sarà palcoscenico di un’eclissi totale.
Per non arrivare impreparati, ecco in “pillole” tutto quello che c’è da sapere sull’eclissi di domani.

eclissi-sole

1. Che cos’è un’eclissi solare?
Un evento naturale che si verifica quando la Luna si muove nella sua orbita tra la Terra e il Sole, bloccando così i suoi raggi.

2. Quando ci sarà un’altra eclissi visibile dall’Italia?
Come anticipato, dopo quella di domani bisognerà attendere il 2 agosto 2027.
Tuttavia, grazie ad internet è possibile assistere a ogni eclissi nel mondo grazie allo streaming gratuito di numerosi portali specializzati.

3. A che ora ci sarà l’eclissi del 20 marzo?
In Italia, il fenomeno inizierà intorno alle 9.30, raggiungerà il culmine di massimo socuramento verso le 10.30, e si concluderà alle 11.30 circa.

4. Qual è il luogo migliore per vederla?
L’eclissi interesserà tutta l’Italia, ma più si andrà verso nord più il Sole si vedrà oscurato.

eclissi-parziale-di-sole

5. Avrà effetti sulla corrente elettrica?
Si teme un blackout delle forniture di energia da fonti rinnovabili, ma le aziende hanno lavorato per evitare qualsiasi problema.

6. Come si può osservare?
Assicurati di non guardare direttamente il Sole in quanto può danneggiare in modo permanente la parte posteriore del vostro occhio.
La cosa fondamentale è quella di ottenere una sorta di lente di oscuramento per guardare l’eclissi solare.

7. Quanto spesso si verificano?
Ogni anno ci sono tra le due e le cinque eclissi solari, ma l’evento del 2015 sarà il più grande degli ultimi 15 anni.

8. Quando è stata l’ultima eclissi solare?
L’ultima eclissi totale per l’Italia fu il 15 febbraio 1961.
L’11 agosto 1999 l’Italia fu interessata da un’eclissi “quasi” totale.

9. Resteremo al buio?
Quando il Sole viene oscurato TOTALMENTE, la luce diventa soffusa e proietta sulla zona interessata una penombra.
Quella di domani, oscurerà il cielo solo parziale, più o meno l’effetto di una giornata nuvolosa.

10. Perché si parla di apocalisse?
Qualcuno crede che quello di domani sia il primo segnale dell’imminente fine del mondo.
L’eclissi coinciderà con diversi fenomeni astronomici, come l’equinozio, la superluna, le macchie solari e l’eclissi di “Luna di Sangue” una settimana dopo.