fotogallery

iPhone SE congelato e gettato da 30 m di altezza: guarda cosa succede

Dubbi sulle prestazioni del nuovo iPhone SE?
Bisogna ammettere che qualche titubanza è più che lecita: quasi alla pari del top di gamma Apple ma più piccolo e ad un prezzo tuttosommato accessibile.
Ma fino a che punto possiamo spingerci per testarne le qualità?

In un nuovo video pubblicato da GizmoSlip, un iPhone SE è stato immerso in una ciotola di acqua prima di essere congelato in una gigantesca palla di ghiaccio per poi essere lanciato da 30 metri di altezza sul cemento.

Curiosi di sapere il risultato?

Non solo il melafonino rimane intatto, ma lo schermo funziona ancora ed è in grado di connettersi ad internet ed eseguire le applicazioni.
Incredibile, vero?
Ma guardate con in vostri occhi.

Per l’esperimento è stato utilizzato un iPhone SE Gold Rose e collocato in una ciotola di acqua con il timer attivato.

Dopo aver atteso circa 10 secondi per assicurarsi che il telefono non si spegnesse subito, il tutto è stato poi messo nel congelatore, dove sarebbe rimasto fino al giorno successivo.

Ogni 30 minuti, Brandon di GizmoSlip ha controllato l’iPhone SE per notare se ci segnali di deterioramento.

Dopo circa tre ore, l’acqua ha iniziato a trasformarsi a ghiaccio solido.

iphone se

L’iphone ha emesso un avviso di batteria scaricadopo quasi cinque ore, ma ha superato il record dell’iPhone SE di cinque ore e otto minuti.

Il giorno dopo l’iPhone SE era una palla di ghiaccio.
Lanciata da un edificio da un’altezza di circa 30 metri, la bolla ghiacciata si è frantumata un mille pezzi.

Dopo accurate indagini, Brandon ha notato che l’acqua era riuscita a infiltrarsi all’interno dell’iPhone SE, anche  se il vetro non aveva danni esterni. Solo una linea sul display all’interno.

Dopo aver lasciato che il telefono si asciugasse completamente, Brandon lo ha messo in carica.
L’iPhone SE si è acceso, e anche il display ha continuato a funzionare, così come il WiFi e l’app di YouTube.

La conclusione?
WOW.