tech

Cresce la vendita di smartphone, Samsung e Apple insediati dai marchi cinesi

vendita di smartphoneROMA – Cresce ancora il mercato mondiale degli smartphone e nuove aziende cinesi insediano le prime posizioni dei marchi storici. Samsung e Apple in testa. Crescono, di conseguenza, anche le quote di mercato del sistema operativo Android di Google.

Samsung e Apple insediati dai marchi cinesi

I dati ufficiali sulle vendite di smartphone sono state forniti, oggi, dalla società di analisi finanziaria Gartner. Stando agli analisti, dopo un 2016 chiuso con un più 5%, il mercato mondiale fa registrare una ulteriore crescita di poco sotto al 10 per cento. Per la precisione nel primo trimestre di quest’anno si è registrato un più 9,1%. Tradotto in unità vendute è pari a 380 milioni di nuovi smartphone. A farla da padrone ancora i marchi storici Samsung e Apple. La prima, pur restando in cima alla classifica delle vendite, segna un calo di diversi milioni di pezzi, le vendite sono calate da 81,2 milioni a 78,7 milioni di smartphone. La quota di mercato si attesta ora al 20,7 per cento provenendo da un più consistente 23,3%. Situazione migliore per la Apple che cresce, seppur di poco ( 51,62 a 51,99 milioni di iPhone venduti). Alle loro spalle, a completare la top five, tre marchi cinesi, Huawei, Oppo e Vivo.

Huawei, Oppo e Vivo il futuro degli smartphone

Prezzi competitivi e alta qualità. Questo il segreto delle nuove aziende cinesi di telefonia mobile. I marchi sono tutti in crescita e mirano a conquistare nuove fette di mercato non solo nei paesi asiatici ma di tutto il mondo. Riprova di ciò il grande successo mondiale dei modelli Huawei P9 e P9 Plus. I marchi tutti insieme sono in salita di ben 7 punti percentuali e si attestano su una quota di mercato pari al 24%. In particolare Huawei vede un’impennata dei suoi smartphone che da 28,8 passano a 34,2 milioni di esemplari venduti. La quota di mercato è ora del 9%. Oppo, nome ancora poco noto in Europa, raddoppia le sue vendite raggiungendo la ragguardevole cifra dei 31 milioni di smartphone venduti mentre Vivo, con il suo 6,8% di quota di mercato, supera i 25 milioni di “pezzi” venduti.