tech

Al mondo più Sim che esseri umani, la loro quota sfiora gli 8 miliardi

Al mondo più Sim che esseri umaniROMA – Al mondo più Sim che esseri umani, a dirlo l’aggiornamento del rapporto ‘Mobility Report’ di Ericsson. La quota delle Sim attive nel mondo è di 7,7 miliardi, cifra destinata a crescere nei prossimi anni.

Al mondo più Sim che esseri umani

Il sorpasso previsto è poi avvenuto. Nel mondo ci sono più Sim attive che esseri umani. Stando ai calcoli del Report il tasso di penetrazione della telefonia mobile, nel secondo trimestre 2017, ha raggiunto quota 103% e le Sim ora attive sfiorano gli 8 miliardi. La crescita delle schede, rispetto al secondo trimestre di quest’anno, è stata di circa 92 milioni di unità. A determinare il sorpasso il boom della telefonia mobila in paesi come la Cina – 19 milioni di abbonati in più – l’India – + 17 milioni – e l’Indonesia, + 7 milioni. In Africa, poi, il record di nuovi utenti appartiene al Ghana che ne registra 4 milioni in più.

Il mondo sepolto dagli smartphone

Gli utenti attivi nel mondo hanno raggiunto quota 5,3 miliardi. La discrepanza con il numero di Sim attiva segnala che cresce vertiginosamente il numero di utenti con più schede a propria disposizione. Cresce, quindi, anche il traffico dei dati prodotto dai dispositivi mobili, + 67% solo nell’ultimo anno. In aumento, poi, gli abbonati alla banda Lte/4G che hanno raggiunto quota 2,4 miliardi, di cui 260 milioni nel solo secondo trimestre 2017. In crescita anche coloro legati ancora al 3G, sono più 30 milioni. Gli smartphone venduti solo nel secondo trimestre 2017 sono stati, nel mondo, circa 370 milioni. In percentuale vuol dire l’80% del totale dei cellulari venduti nel trimestre. A trainare la scelta degli smartphone sugli altri dispositivi i social network e i video da visualizzare. Entrambi, infatti, sono in costante crescita ed entrati a pieno titolo nella quotidiana di tutti.