E’ possibile che il liquido spermatico esca dall’anello del preservativo?…

Ho riempito con dell’ acqua il preservativo per controllare che fosse integro. Mi preoccupa però che il liquido spermatico possa essere scivolato fuori.

Salve ho avuto un rapporto protetto dall’ inizio alla fine con il preservativo. L’eiaculazione è avvenuta dentro di me all’ interno del preservativo ( la situazione mi dà preoccupazione solo perchè di solito anche con il preservativo viene fuori).
Per mia sicurezza ho riempito con dell’ acqua il preservativo per controllare che non ci fossero fori ed è risultato  integro. Ora la mia domanda è questa è possibile che il liquido spermatico sia scivolato alla base del pene e sia fuoriuscita qualche goccia dall’ anello del preservativo mentre era dentro di me?
il fatto è successo all’ undicesimo giorno del ciclo.
Il ciclo è iniziato il 7 ottobre e la prossima mestruazione dovrebbe arrivare il 2 novembre, pensate che io possa stare tranquilla o dovrei ricorrere alla contraccezione d’ emergenza ? Mi scuso per il problema dovuto alla doppia email
confido in una vostra risposta… sono molto in ansia. Grazie mille

Diana, 28 anni


Cara Diana,
nel momento in cui il preservativo risulta integro è davvero difficile che possano esserci delle fuoriuscite.  L’anatomia del preservativo è costruito per far in modo che lo sperma dell’uomo non venga in contatto con le parti interne della vagina della donna, infatti grazie anche alla elasticità del lattice il preservativo si adatta perfettamente alla forma e alla dimensione del  pene garantendo quindi una completa aderenza.
Tendenzialmente per maggiore sicurezza, si consiglia di sfilare il preservativo alla fine del rapporto tenendo la base e liberandosene lontano dai genitali del partner. E’ chiaro che non è possibile avere un controllo assoluto di tutte le variabili, ma essendo il preservativo integro, non avendo notato fluidi all’esterno del preservativo non dovrebbero esserci dei rischi significativi.
Ti consigliamo di aspettare il prossimo ciclo con serenità, lo stress è uno dei fattori che maggiormente influisce sull’andamento del ciclo. Potresti inoltre, se vedi che l’ansia prende il sopravvento, effettuare un test di gravidanza valido o dal primo giorno di ritardo oppure dopo 12/14 giorno dal presunto rapporto a rischio, ovvero il tempo che occorre affinché l’ovulo fecondato risalga le tube di Falloppio e si impianti sull’endometrio, solo allora il corpo inizierà a rilasciare l’ormone della gravidanza.
Speriamo di essere stati di aiuto.
Un caro saluto!