Il risveglio del corpo: sesso attraverso i cinque sensi

Il risveglio del corpo: sesso attraverso i cinque sensi

Il corpo è il primo strumento di conoscenza dell’uomo; fin dalla nascita il neonato può comunicare i propri bisogni primari mandando dei segnali, che acquisiscono significato se inseriti in una relazione e se ricevono un feedback positivo.

Attraverso i sensi passano le sensazioni, che giocano un ruolo centrale nell’incontro con l’altro.

La pelle è il primo organo che si sviluppa, e il tatto il primo senso ad essere attivo. La pelle è una linea sottile che separa e mette in contatto l’individuo dall’ambiente circostante, è allo stesso tempo confine e ponte. Ancora prima di venire al mondo veniamo “massaggiati” dal liquido amniotico e dalla nascita in poi riceviamo un sacco di coccole che ci aiutano a crescere meglio. Spesso, però, le convenzioni sociali ci chiudono e allontanano da questa sensualità naturale. E’ molto importante recuperare intimità con il proprio corpo, solo esplorandolo è possibile scoprire le proprie aree di piacere e guidare il partner alla loro conoscenza. Toccare e farsi toccare è importantissimo perché significa farsi accettare ed accettare che l’altro si avvicini.

La vista, invece, il primo senso che viene coinvolto quando si ha un approccio sessuale, in quanto scatena il desiderio. Soprattutto nella sessualità maschile è fondamentale, poiché da vita all’immaginario erotico. Nella donna, invece, la vista gioca un ruolo certamente importante ma non necessario. L’uomo, attraverso la vista, individua la partner con delle caratteristiche fisiche più adatte alla procreazione, una donna in salute può senz’altro diventare la madre dei suoi figli.

L’udito, spesso sottovalutato, è invece un senso dall’impatto davvero notevole sulla sessualità. I suoni sono infatti capaci di influenzare sia il ritmo cardiaco che quello respiratorio, nonché di potenziare l’erotismo che si crea durante il rapporto sessuale. I suoni rilassano, emozionano, stimolano i sensi ed eccitano. La musica per esempio ha un forte potere, agisce sul nostro cervello come una droga positiva.

L’olfatto aiuta molto. perché è un organo utilizzato fin dalla comparsa dei primi esseri umani e, nel mondo animale, è il senso che si usa di più ed è considerato come il “richiamo sessuale degli uomini”. È in effetti, attraverso gli odori, che si attiva il meccanismo di eccitazione a livello cerebrale. Molti credono che i profumi abbiano un potere notevole nell’attirare una persona a se, ma il miglior odore afrodisiaco è quello naturale del corpo, che funge più di qualsiasi altro da “richiamo sessuale”. Il modo giusto per trovare il compagno/a ideale è il naso. Secondo alcuni ricercatori, usiamo una specie di Gps per trovare l’anima gemella: si annusano i potenziali partner scegliendo quello che ha un odore diverso dal proprio. Il motivo sta nella continuità della specie, perché la diversità assicura ai figli un sistema immunitario più vasto.

Il gusto, si dice, che in qualche modo anticipi il sesso. È noto infatti che il sesso ben si lega al cibo, forse anche per una questione di “radici”, ovvero succhiare, legare ed ingoiare sono le prime attività di un essere umano che viene alla vita e che cerca il suo nutrimento. Inoltre cibo e sesso stimolano le stesse aree del cervello e sono controllati dagli stessi ormoni. Pertanto, il gusto migliora la sessualità ed il rapporto sessuale portando ad un senso di appagamento e nutrimento intimo.

Ma la parte del corpo determinante in una relazione sessuale, che stimola il desiderio, che accende la passione, che stuzzica la fantasia e che veicola il piacere, è proprio il cervello.

Attraverso la mente, infatti, è possibile tradurre le sensazioni che vengono da tutti i sensi in un mix esplosivo, che vede nell’incontro con l’altro il momento di massimo piacere.

Lo sapevi che…

“Con lo sguardo ti perdi nella soavità e languisci nel gioire e, fluttuando in un mar di piaceri ed umori, suggi avidi baci e penetrar vorresti col tuo corpo il corpo dell’amata beltà…”. Brano tratto dalla letteratura erotica francese del ’700 (L’ARTE DEL PIACERE ALLE DONNE ED ALLE AMABILI COMPAGNIE ).

Le donne nascono con un olfatto migliore rispetto agli uomini e rimangono migliori “annusatrici” per tutta la vita. Studi scientifici hanno dimostrato che le donne sono più portate rispetto agli uomini a percepire con precisione l’odore di una determinata cosa. Nonostante le donne abbiano un olfatto ottimo, il 2% della popolazione mondiale non sente gli odori!

Notizia alquanto bizzarra, seppur a tratti divertente quella che giunge dalla Danimarca.Un uomo si è dovuto rivolgere ai medici di un ospedale di Copenaghen per un disturbo alquanto insolito. Ovvero ogni volta che fa sesso… perde la vista per diversi minuti.

“Quello che cade sotto i nostri sensi è più vero di quello che si immagina con la mente” affermava George Berkeley.

Dubbi e domande…

Lucia
Ho chiesto di poter vedere le sue parti intime nude…

Anonima, 17 anni
Ho solo paura che mi abbia per sbaglio toccata…


 Nel film Chocolat Vianne ha una sorta di sesto senso per intuire le debolezze di ognuno e per consigliare la pralina giusta per ogni desiderio…

Chocolat - trailer ita HD

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it