Secondo voi può essere lo stress la causa del ritardo?...

Secondo voi può essere lo stress la causa del ritardo?…

Buonasera
Domenica sera io e il mio ragazzo abbiamo avuto un rapporto protetto. Ultimamente il mio ciclo é un po irregolare; a volte arriva dopo 4 giorni. Mentre in precedenza il ciclo era regolare, anzi anticipava di 1 o 2 giorni. Premetto che sono una studentessa universitaria al terzo anno alle prese con lo studio, la tesi , gli esami  Secondo voi può essere lo stress la causa del ritardo o una possibile gravidanza?
Grazie per l’ attenzione.

Martina, 23 anni


Cara Martina,
se avete avuto un rapporto protetto i rischi di una gravidanza sono davvero nulli venendo meno le condizioni necessarie affinchè avvenga un concepimento ovvero eiaculazione interna in assenza di contraccettivi di barriera durante il periodo fertile della donna che solitamente oscilla tra il 11° e il  18° giorno di un ciclo regolare. Molteplici possono essere invece i fattori che incidono su una irregolarità del ciclo a partire da fisiologiche oscillazioni ormonali, la presenza di infezioni dell’utero, delle ovaie, lo squilibrio dell’attività tiroidea o delle ghiandole surrenali, ovaio policistico etc.. Possono esserci anche delle variabili funzionali e non prettamente organiche come variazioni del ciclo sonno/veglia, assunzione di farmaci e/o droghe, diete drastiche, una attività sportiva eccessiva ma soprattutto episodi di stress emotivo. Influenzano l’andamento e il ritmo del ciclo situazioni di ansia, preoccupazioni, delusioni, dispiaceri. Quando si verifica una situazione di stress vengono prodotti due ormoni il cortisolo e l’adrenalina che ci consentono di far fronte a una situazione di emergenza. Se la situazione si prolunga la reazione “ormonale” di allarme va ad influenzare l’ipotalamo, dove risiedono anche le strutture di controllo del ciclo mestruale. Ciò può causare un blocco dell’ovulazione, o un’alterata produzione del progesterone, per cui le mestruazioni possono presentarsi in anticipo, o ritardare, saltare completamente, o presentarsi con fenomeni di spotting, cioè perdite scarse e scure.
Per cui come vedi diverse possono essere le cause, per poter approfondire puoi confrontarti con il tuo ginecologo di riferimento che conoscendo meglio la tua storia saprà sicuramente darti delle indicazioni più circoscritte ed individualizzate. Potrete monitorare nel tempo le irregolarità ed individuare più facilmente anche con strumenti di approfondimento diagnostico le cause.
Speriamo di essere stati di aiuto.
Un caro saluto!

 

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it