Quando mi trovo al centro dell'attenzione o si parla di me divento rossa, inizio a sudare e non riesco più a dire nulla...

Quando mi trovo al centro dell’attenzione o si parla di me divento rossa, inizio a sudare e non riesco più a dire nulla…

Evito di avere l’attenzione su di me, non riesco a relazionarmi con gli altri, e cerco sempre di stare sulle mie per evitare che l’attenzione ricada su di me…

Salve. Ho bisogno del vostro aiuto perché sono nel panico. Innanzitutto inizio nel dire che sono una ragazza troppo timida; quando ero piccola lo ero molto di più.. crescendo ho cercato di sbloccarmi un pò ma niente da fare..quando mi trovo al centro dell’attenzione o comunque si parla di me divento rossa, inizio a sudare e non riesco più a dire nulla diventando così antipatica agli occhi degli altri perché non riesco a stare al gioco..sta diventando un vero problema per me..non riesco a relazionarmi con gli altri, cerco sempre di stare sulle mie per evitare che l’attenzione ricada su di me risultando non solo timida ma anche antipatica. Il mio ragazzo domani festeggerà il suo compleanno insieme ai nostri amici ed io ho già l’ansia perché ho paura di fare figuracce sopratutto al momento delle foto quando l’attenzione sarà rivolta a noi. Vi chiedo qualche piccolo accorgimento per cercare di allontanare questa mia fobia e passare al meglio non solo la serata ma anche la vita.
Vi ringrazio.

Anonima


Cara Anonima,
iniziamo col dirti che non vi sono ricette precise da poter attuare per arginare la timidezza, le ansie e le paure, ma è importante partire da una riflessione che rimanda alla natura di ognuno, con le proprie risorse e debolezze. Quello che possiamo fare forse è aprire una strada per iniziare a lavorare sulle proprie debolezze quando queste bloccano, interferiscono con la quotidianità e con il proprio stare bene. Sai, la timidezza non è un difetto ma diventa un aspetto su cui si può lavorare per stare meglio, perchè da quanto scrivi ci sembra di capire che tu non sia pienamente felice. La timidezza ti porta spesso a vivere con disagio avere l’attenzione su di te, ad evitare le situazioni che rischiano di farti sentire giudicata e osservata, ma questo potrebbe essere legato ad una bassa autostima, e l’insicurezza ti porta a restare in ombra evitando di essere guardata.
Se è così potresti concentrarti sui tuoi limiti e far leva sulle tue risorse, non sappiamo che attività extra scolastiche svolgi, ma se hai qualche passione o inclinazione particolare ti consigliamo di coltivarla in modo da fortificare la stima che hai in te. In fondo, se hai un ragazzo, significa che non sei poi così male no?
A breve ci sarà il compleanno del tuo fidanzato, comprendiamo la tua agitazione ma forse puoi partire proprio da questo evento come occasione per metterti in gioco; prova a riflettere su cosa ti crea ansia e cosa potrebbe accadere se provassi ad allentare la tensione e il controllo e viverti la serata senza pensare che tutti abbiano l’attenzione costantemente diretta su di te. D’altra parte è la serata del tuo fidanzato e immaginiamo che lui sia felice di averti accanto in un momento così importante. Siamo sicuri che dentro di te hai tante risorse a cui appellarti, basta farci caso e provare…provare a lasciarsi andare. Immaginiamo non sia facile ma d’altra parte i cambiamenti avvengono se si inizia a metter mano su se stessi e sugli aspetti un pò “scomodi” per renderli un pò più “comodi”. Sai, la difficoltà può essere un’opportunità per fare spazio a nuovi pensieri, senza di essa forse non si avrebbe la possibilità di smuovere qualcosa e riflettere su alcune cose che riguardano se stessi. Quindi prova a lavorare su questa difficoltà e pian piano vedrai che peserà di meno. E se mentre chiacchieri con qualcuno arrossisci, prova a non scappare e a non ritirarti in te stessa, bensì a rimanere, vivendoti quel momento. In questo modo ti dai la possibilità di provare a fare piccoli cambiamenti che possono aiutarti a “vivere meglio”.
Speriamo di averti dato dei piccoli spunti su cui riflettere.
Un caro saluto!