La paura di rimanere incinta: i dieci miti da sfatare

La paura di rimanere incinta: i dieci miti da sfatare

“Posso restare incinta se mi pulisco con carta igienica se questa è sporca di liquido seminale? A. 27 anni”. Questa è una delle tante domande che le ragazze alle prime esperienze, ma anche donne più mature e quindi, che reputiamo, non essere del tutto disinformate, arrivano alla nostra rubrica. La questione è se realmente si tratta di disinformazione o di veri e propri casi di fobia legata alla gravidanza, detto ciò abbiamo pensato di fare una rassegna dei 10 miti da sfatare rispetto ad un probabile concepimento, sottolineando, da subito, l’impossibilità di incorrere in una gravidanza nelle sottoelencate possibilità:

  1. Se tocco involontariamente dello sperma lasciato sul water posso incorrere in una gravidanza se poi non lavo le mani e mi asciugo?
  1. Se mi asciugo con tessuti sporchi di liquido seminale e sono nei miei giorni fertili rischio?
  1. Se avessi bagnato un pezzo di carta igienica con il mio liquido seminale e lei lo avesse strofinato sulle sue parti intime per asciugarsi facendolo entrare all’interno ci sarebbe un rischio gravidanza?
  1. Se dopo un’eiaculazione….pulisco le mani con 2 salviette umidificate….poi tempo dieci minuti un quarto d’ora…torno a casa lavo le mani e poi mi tocco internamente…non combino nulla vero?
  1. Se le mani, dopo essersi puliti con un fazzoletto hanno ancora tracce di sperma vi può essere un rischio gravidanza?
  1. Se facciamo solo petting ci può essere un rischio?
  1. Se facciamo petting da vestiti e c’è fuori uscita di liquido seminale, gli spermatozoi possono oltrepassare i tessuti?
  1. Se involontariamente struscio i genitali del mio ragazzo sui miei e sono nel periodo ovulatorio c’è pericolo di una gravidanza?
  1. Se facciamo il bagno insieme e lui ha eiaculato nell’acqua posso restare incinta?
  1. Se facciamo dei preliminari ed i genitali entrano in contatto e vi è del liquido seminale si può rimanere incinta?

Lo sapevi che…

Come trovano la strada gli spermatozoi? Grazie alle “indicazioni” dell’apparato genitale femminile. Nella vagina l’ambiente acido è sfavorevole agli spermatozoi: questi devono quindi risalirla velocemente, e in 60/90 secondi raggiungere il muco cervicale, che ha un ph alcalino più favorevole. Qui, nel periodo ovulatorio il muco diventa da vischioso a filante e permette una risalita più rapida agli spermatozoi. Quelli che superano anche questo passaggio proseguono verso le tube di Falloppio: solo poche centinaia, dei milioni originari, raggiungono la cellula uovo e, di questi, uno solo la feconderà.
L’intero viaggio è pilotato sia chimicamente (soprattutto dall’ossitocina che li attrae) sia meccanicamente, grazie alle contrazioni dell’utero.

Per la raccolta del seme sono stati creati dei raccoglitori specifici per il seme e si chiamano Automatic Sperm Extractor, sono stati inventati per facilitare la raccolta del liquido seminale dei donatori e, per ora, sono operativi solo in una clinica cinese a Nanjing. Somigliano a una colonnina per informazioni turistiche e il funzionamento è… intuitivo: occorre inserire il pene in un cilindro, scegliere i video erotici da visionare, regolare temperatura dell’incavo, velocità e intensità del movimento. Alla fine, lo sperma finirà automaticamente in un contenitore specifico.

Dubbi e domande…

Vittorio97, 18 anni
Avendo le mani sporche di sperma mi sono pulito su un fazzoletto che ho messo in tasca…
Chiara, 16 anni
Ho paura che magari con l’acqua gli spermatozoi sono riusciti a entrare dentro la vagina…
Alessia
Nel caso fosse stato di carbone attivo? La mia pillola è stata assorbita?…


I Griffin - Kleenex: Sperma e sciocchezze

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it