Sanremo 2019. Da Fabrizio Moro a Guè Pequeno ecco i primi duetti

Sanremo 2019. Da Fabrizio Moro a Guè Pequeno ecco i primi duetti

Svelati i primi dodici artisti che affiancheranno i cantanti in gara durante la serata di venerdì 8 febbraio
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – La macchina di Sanremo ha acceso i motori. Mentre si continua a lavorare dietro il sipario del teatro Ariston, che si alzerà ufficialmente il prossimo 5 febbraio, sono stati svelati dal direttore artistico Claudio Baglioni, i primi dodici nomi degli artisti che affiancheranno i cantanti in gara. 

I duetti resi noti, riguarderanno la serata di venerdì 8 febbraio e saranno:

  • Francesco Renga con Bungaro e Eleonora Abbagnato.
  • Zen Circus con Brunori Sas.
  • Nek con Neri Marcorè.
  • Ultimo con Fabrizio Moro.
  • Daniele Silvestri con Manuel Agnelli.
  • Simone Cristicchi con Ermal Meta.
  • Anna Tatangelo con Syria.
  • Boomdabash con Rocco Hunt.
  • Enrico Nigiotti con Paolo Jannacci.
  • Mahmood con Guè Pequeno.
  • Loredana Berté con Irene Grandi.
  • Paola Turci con Beppe Fiorello.

Sanremo 2019, ecco la 69esima edizione

 Saranno Claudio Bisio e Virginia Raffaele ad accompagnareClaudio Baglioni sul palco del Teatro Ariston per il Festival di Sanremo 2019. I nomi della coppia erano circolati già nei giorni scorsi. I due arrivano sul palco dopo l’esperienza di Pierfrancesco Favino e Michelle Hunziker

Bisio e Raffaele promettono già scintille. Durante le 5 serate arricchiranno la kermesse con l’ironia che li ha resi noti. La seconda edizione di Claudio Baglioni sarà all’insegna della simmetria, come suggerisce anche il numero 69. Da un lato i punti fermi che confermano la macchina avviata l’anno scorso, dall’altro una lista di artisti che danno una ventata forte di novità.

Ecco tutti i cantanti in gara:

Einar e Mahmood sono i due giovani che canteranno tra i big. 

Paola Turci – L’ultimo ostacolo
Simone Cristicchi – Abbi cura di me
Zen Circus – L’amore è una dittatura
Anna Tatangelo – Le nostre anime di notte
Loredana Bertè – Cosa ti aspetti da me
Irama – La ragazza con il cuore di latta
Ultimo – I tuoi particolari
Nek – Mi farò trovare pronto
Motta – Dov’è l’Italia
Il Volo – Musica che resta
Ghemon – Rose viola

Federica Carta e Shade – Senza farlo apposta
Patty Pravo e Briga – Un po’ come la vita
Negrita – I ragazzi stanno bene
Daniele Silvestri – Argento vivo
Ex Otago – Solo una canzone
Achille Lauro – Rolls Royce
Arisa – Mi sento bene
Francesco Renga – Aspetto che torni
Boomdabash – Per un milione
Enrico Nigiotti – Nonno Hollywood
Nino D’Angelo e Livio Cori – Un’altra luce

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it