Viaggio in Untitled. Gemello racconta il suo disco senza titolo

Viaggio in Untitled. Gemello racconta il suo disco senza titolo

L'intervista al rapper romano
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

ROMA – Un flow incalzante e testi che sono “tempeste di parole”. Gemello è di certo uno degli esponenti più interessanti della scena rap.

Il 31 maggio è uscito per Believe Music il suo nuovo disco, “Untitled”. Una raccolta di dieci inediti che aprono una nuova fase nella carriera dell’artista romano. Canzoni che sanno di racconto. Diregiovani ha incontrato Gemello durante la tappa romana del suo instore tour.


“Ci ho messo un po’ a fare il disco. Mi sono preso il mio tempo”, ci ha raccontato. “I testi sono piccole storie, l’approccio è narrativo: sono dei piccoli racconti brevi”, ha spiegato. “Ho fatto una cernita di tutte le cose che ho scritto in modo da farle diventare più compatte”, ha aggiunto. Un lavoro che è servito per comunicare in maniera più diretta con il suo pubblico ma non solo. Gemello ha cercato di dare un’impronta più moderna all’album.

Per “Untitled”, Gemello ha cercato di scrivere “pezzi più d’impatto” e anche a livello musicale si sente. Alla produzione c’è Sine, uno dei producer più apprezzati al momento, ma ci sono anche dei beat di Frenetik&Orang3 e Squarta.

Il risultato è un disco che non passa inosservato, variegato e – proprio come voleva Gemello – che colpisce per la sua raffinatezza. Nella tracklist non mancano le collaborazioni: Martina May, Gemitaiz, Franco126, Ensi e Ciampa (che firma anche le chitarre nel disco) arricchiscono alcuni brani. 

“Untitled”, così strutturato, non ha avuto nemmeno bisogno di un titolo altisonante. A parlare sono le tracce e i testi. Anche la copertina del disco comunica questo in qualche modo. Gemello si copre il volto mentre guarda dritto in camera.

Il rapper d’altronde ha uno stile tutto suo nel comunicare. La passione per la pittura gli conferisce un gusto tutto personale e i fan ne hanno un assaggio quando lo incontrano. Ogni copertina, agli instore, viene personalizzata con disegni fatti sul momento. È anche questa la particolarità di Gemello, mai banale e sempre controcorrente.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it