10 cose da sapere sul ciclo mestruale.

10 cose da sapere sul ciclo mestruale.

Il ciclo mestruale è un evento naturale ma in parte anche misterioso. Nell ’immaginario comune la donna mestruata è emotiva, irritabile e incline a decisioni impulsive: una figura ibrida tra il fragile e il minaccioso, sicuramente complicata da affrontare.

Abbiamo raccolto per voi dieci informazioni per conoscere meglio il ciclo mestruale. Apprenderne le fasi aiuta a comprendere cosa accade al corpo delle donne e così anche gli uomini possono avvicinarsi senza paura a questo mistero bello che è il mondo femminile.

Il ciclo mestruale dura idealmente 28 giorni, proprio come il ciclo lunare. La sua durata però può variare da 23 a 35 giorni. Inizia il primo giorno di mestruazioni e finisce l’ultimo giorno prima delle mestruazioni successive. Esso è un percorso che si ripete circolarmente per tutta la durata della vita fertile. Ogni donna ha un suo ritmo, per conoscere il proprio ciclo è utile fare un diario in cui appuntare quando inizia il flusso, la quantità ed eventuali sintomi durante il mese.

Il primo giorno di ciclo corrisponde al primo giorno di mestruazioni. In questa fase vi sono le perdite ematiche che possono durare 3-7 giorni. La prima mestruazione viene definita menarca, generalmente ciò avviene tra i 10 e i 16 anni e segna l’inizio del periodo fertile.

Si possono avere rapporti sessuali durante le mestruazioni. Ma attenzione è importante sempre usare un contraccettivo in quanto, sebbene meno probabile, non è esclusa la possibilità di instaurare una gravidanza perchè a volte l’ovulazione potrebbe anticipare.

Proteggere la salute intima è importante. Il rivestimento della vagina è una delle parti più porose del corpo femminile. Quindi, è molto importante utilizzare saponi idonei e poco aggressivi soprattutto durante le mestruazioni. Inoltre se si adoperano gli assorbenti interni è preferibile che siano senza candeggina e senza diossina. I tamponi 100% biologici e la coppetta mestruale sono delle valide opzioni.

Nella seconda settimana del ciclo gli estrogeni e la seratonina crescono. Finiti i giorni di mestruazione, le ovaie iniziano a produrre estrogeni e l’organismo si prepara all’ovulazione. Il costante aumento degli estrogeni fa crescere i livelli di serotonina del cervello, portando ad un aumento di energia, entusiasmo e una sensazione generale di allegria e ottimismo.

La terza fase, quella dell’ovulazione è la più fertile. Per ovulazione si intende il rilascio di un piccolo uovo da parte di una delle due ovaie (si alternano ad ogni ciclo). Questo accade in genere tra il 12° e il 16° giorno del ciclo, ciò rende questi giorni quelli con la più alta probabilità di rimanere incinta.

Nella quarta fase il progesterone cresce e con esso l’introspezione. Dopo l’ovulazione, il follicolo residuo nelle ovaie si trasforma nel corpo luteo, che produce progesterone. Se l’ovulo è stato fecondato si impianta nella cavità uterina e inizia la gravidanza. In caso contrario, il corpo luteo si disgrega per essere poi espulso durante la fase mestruale. Le ricerche mostrano, che durante questa fase del ciclo mestruale vi è una maggiore attività nell’emisfero destro del cervello, ovvero la parte associata alla conoscenza intuitiva.

La sindrome pre-mestruale, conoscerla per alleviarla. La fase premestruale (4° settimana del ciclo) è costituita dagli ultimi giorni prima dell’inizio di un nuovo ciclo e si possono sperimentare fastidiosi disturbi pre-mestruali tra cui: mal di testa, crampi, dolori muscolari, ritenzione idrica, colite, seno dolente, malesseri digestivi, eruzioni cutanee ma anche molti altri. È importante non negare il naturale bisogno di rallentare e darsi il permesso per prendersi cura di se stesse. Imparare a conoscere il proprio ciclo mestruale (quanto dura, i cambiamenti fisici ed emotivi delle diverse fasi) aiuta a prendere coscienza di sé e può essere utile a controllare i dolori mestruali.

L’alimentazione influisce sul ciclo mestruale. Attraverso alcuni accorgimenti alimentari è possibile favorire il metabolismo femminile e ridurre i disagi fisici. Ad esempio nella quarta settimana è utile aumentare l’assunzione di magnesio (che si trovano nel cacao, mandorle, fichi, ortaggi, ecc.) per ridurre significativamente i dolori mestruali. Mentre l’assunzione regolare di vitamina B6 (contenuti nel riso, avocado, peperoni, lenticchie, ecc.) per tutto il ciclo può contribuire a ridurre il gonfiore durante le mestruazioni.

Le irregolarità del ciclo, quando preoccuparsi. È importante sottolineare che non tutti i cicli sono uguali e non tutte le donne vivono il ciclo allo stesso modo. La conoscenza del ciclo ormonali e i dati mestruali possono aiutare e comprendere il proprio stato di salute e capire se qualcosa non va. È utile tenere a mente che il ciclo mestruale risente molto dei cambiamenti negli stili di vita ed abitudini. Quindi si possono riscontrare ritardi se si cambia dieta, oppure si vive un periodi di forte stress, o si assumono nuovi farmaci. Se l’irregolarità si ripete nel tempo è consigliabile rivolgersi al medico per chiarirne le cause.

Lo sapevi che:

Alcuni studi scientifici hanno dimostrato che gli uomini sono più attratti dalle donne durante la fase dell’ovulazione. Il motivo di ciò sta nell’odore emanato dalla donna, che attiva una maggiore produzione di testosterone nell’uomo.

Per sensibilizzare i governi ad una minore tassazione sui prodotti sanitari femminili alcune femministe hanno cominciato a mettere in pratica il “free bleeding”: ovvero durante le mestruazioni non indossano tamponi e il sangue fluisce liberamente. L’ideatrice della protesta, Charlie Edge, ha detto in un’intervista a BuzzFeed News: «Se le persone sono schifate dal fatto che non indosso un assorbente, credo che questo provi il mio punto. Non sono prodotti di lusso».

Con l’intento di far sperimentare anche ai maschi la condizione delle donna nei giorni delle mestruazione, l’artista, performer, informatica e scienziata giapponese Sputniko! ha creato una “Mestruation Machine”, un oggetto simile a una cintura di castità che, una volta indossato, simula la perdita di sangue e stimola contrazioni muscolari nel basso ventre.

Dubbi e domande:

Valentina, 21 anni
A me il ciclo crea agitazione e nervosismo tra l’altro faccio fatica a dormire la notte. A volte sento anche la nausea. È normale?…
Serena, 17 anni
Sono andata in bagno a controllare e ho appena cominciato ad avere delle perdite rosse chiare…


In questa divertente scena del film “Vengo anch’io” s’ironizza sul ciclo mestruale e sui luoghi comuni che lo riguardano…

Vengo Anch'Io – Scena dal film: meglio non farla arrabbiare

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it