I social durante la quarantena

I social durante la quarantena

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

In questo momento di isolamento forzato a casa si sta riscoprendo l’uso dei social, da strumento “distrattore a connettore”. Adulti e adolescenti si incontrano in questa rinnovata esigenza di “stare connessi” e sentirsi parte di un gruppo, di una comunità, che condivide tempi, spazi, immagini, chat e quant’altro. Non farti sopraffare dalla noia, divertiti restando in contatto con i tuoi amici, organizzate incontri, attività, giochi virtuali, dandovi appuntamento online e mettendo in campo la creatività.

5 passi per usare al meglio i social

Conosci quali sono:
Dai spazio ai dialoghi diretti con chi hai vicino, ma per far fronte alla necessità di restare in contatto con il mondo esterno, puoi utilizzare i
vari social (Facebook, Facetime, Google Meet, Hangouts, Zoom, Skype, Whatsapp, etc.)

Contatta amici e familiari:
In questo momento di isolamento è importante sapere di poter contare su una rete amicale e avere un supporto familiare, seppur a distanza.

Parla e condividi:
Sono emozioni nuove e talora contrastanti quelle che ci si trova a vivere in questi giorni, perciò riuscire a nominarle e condividerle aiuta a contattare il proprio stato emotivo e comprendere meglio quello degli altri.

Divertiti:
Talvolta la nuova modalità di comunicare tramite
webcam, superato l’imbarazzo iniziale, può dar vita a divertenti condivisioni e per un momento permetterti di entrare a casa degli altri e ritrovare un’intimità.

Organizza appuntamenti e attività:
Avere un dialogo con se stessi è importante ma
non basta. Pianificate giochi e attività da fare in gruppo, connessi, delle challenges virtuali, datevi appuntamento per un caffè o un aperitivo virtuale. Vi aiuterà a sentirvi meno soli.

 

L’utilizzo dei social per tutti e per gli adulti un po’ meno “digitali”

  • Chiedi a figli, nipoti adolescenti delucidazioni sui social. Ciò può creare un momento di dialogo e accorciare le distanze.
  • Concediti di divertirti con amici e parenti anche a distanza.
  • Parlare aiuta a stemperare il sentimento di incertezza e ad alleggerire uno stato emotivo gravoso, oppure a condividere
    una gioia.
  • Darsi appuntamenti virtuali permette di rispondere al bisogno di socialità e divertirsi.

In questo mondo social i ragazzi fanno scuola, lasciatevi istruire, riscopriranno un ruolo attivo e si sentiranno più vicini al mondo adulto. Tutti preferiamo le relazioni vis à vis, ma in assenza di queste tali mezzi ci permetteranno di sentirci più leggeri. Se così non dovesse essere o se questo non bastasse, scrivi agli esperti. Sul sito www.diregiovani.it puoi trovare 30 psicologi disponibili a rispondere alle tue domande e ai tuoi bisogni.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su email
Condividi su print

Leggi anche:

Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it