Sto sentendo la necessità di esprimere ciò che provo...

Sto sentendo la necessità di esprimere ciò che provo…

Buon pomeriggio,
ho ricevuto questa mail tramite la scuola e scrivo per parlare con qualcuno di alcune questioni psicologiche che specie in questo periodo mi fanno pensare molto…
Frequento il liceo musicale, suono il pianoforte e canto, e quest’anno avrò la maturità.
Un problema che mi tormenta, anche se non coinvolge direttamente la pandemia, riguarda proprio le mie passioni: sono sempre stata fin da piccola una bambina diligente… forse troppo. Tutt’ora riconosco di non riuscire a dare spazio a ciò che mi fa stare bene, e mento spesso a me stessa a riguardo.
Vorrei tanto risolvere questo problema, in particolare sfruttare questo periodo di quarantena per riuscire a riflettere in maniera chiara e avere un po’ più di serenità.
Inoltre, oltre ad avere questo blocco, sono sempre stata una persona insicura di me stessa e timorosa di emergere, pur sapendo nel mio piccolo di avere molto da dare sia a me stessa che agli altri. Penso sempre a ciò che potrebbero pensare gli altri di me e non faccio mai qualcosa perché mi va di farla.
Sto sentendo la necessità di esprimere ciò che provo…… ma ho sempre qualcosa che mi frena perché penso sempre ad altro, non so neanche io cosa precisamente.

Sarei felice se qualcuno potesse darmi qualche consiglio a riguardo, e avere qualche confronto.

Grazie in anticipo,                                                                             

 Anonima

 


Cara Anonima,
la riflessione che stai facendo ci sembra molto importante, e questo momento di isolamento dovuto alla pandemia può paradossalmente diventare un’occasione per guardarsi dentro e riconsiderare sotto una nuova luce le proprie difficoltà. 
Ti trovi in una fase particolare della tua vita, l’ultimo anno del liceo rappresenta la chiusura di un ciclo che sicuramente sarà stato pieno di cambiamenti ed evoluzioni. E’ comprensibile che ti possa trovare a fare una sorta di “bilancio” di quello che è stato e ad immaginare quello che sarà, nel tentativo di essere sempre più in linea con i tuoi bisogni e desideri. 
Sentirsi creativi e esprimere la propria creatività è sicuramente un bisogno molto importante, soprattutto nei periodi critici che dobbiamo affrontare nella nostra vita.
Il “blocco” che stai attraversando forse ti sollecita a integrare dentro di te queste due parti della tua personalità, l’essere diligente (razionale) e l’essere creativa (e anche irrazionale), per arrivare a esprimerti in modo nuovo e meno giudicante. Sarebbe costruttivo fare delle attività per te “nutrienti” e portarle avanti solo con questo obiettivo, in un atteggiamento non autogiudicante: questo potrebbe aiutarti anche a ridimensionare l’idea che gli altri possano giudicarti male.
In ambito artistico, talvolta, si inizia con il realizzare una piccola cosa, senza caricarsi di aspettative ma lasciandoci guidare da ciò che sentiamo (vissuti ed emozioni), e si segue questo flusso nelle sue evoluzioni. Spesso partendo da un semplice scarabocchio si sviluppa qualcosa di creativo ed espressivo, che ci fa sentire bene.
Speriamo di averti fornito spunti di riflessione utili.
Torna a scriverci se ne senti il bisogno.
Un caro saluto!

 
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it