Harry e Meghan ripagano i debiti reali. Restituiti 2,4 milioni di sterline

I due coniugi danno indietro la somma prelevata da un fondo alimentato dai contribuenti inglesi per ristrutturare Frogmore Cottage

ROMA – Il contratto stipulato con Netflix da Harry e Meghan comincia già a dare più tranquillità ai due coniugi. I duchi di Sussex hanno saldato il loro debito con il popolo inglese restituendo la somma prelevata da un fondo alimentato dai contribuenti per ristrutturare Frogmore Cottage.

La residenza ha ospitato i due coniugi all’indomani del matrimonio divenendo di loro proprietà. A donare il nido d’amore ai due piccioncini la regina Elisabetta. Harry e Meghan l’hanno subito fatta propria apportando modifiche per la cifra di ben 2,4 milioni di sterline. Tutte restituite in un’unica soluzione.

A renderlo noto un portavoce del principe, il quale ha spiegato che la somma è stata in parte finanziata dal contratto firmato con Netflix che è valso alla coppia – secondo rumors – 150 milioni di dollari. 

Il ruolo di Harry e Meghan nell’azienda? Quello di produttori di documentari, serie tv e cartoni per bambini. Unico filo conduttore lo hanno specificato i diretti interessati: “Vogliamo fare programmi che informino e che diano speranza”

Harry e Meghan, così, mettono un ulteriore mattone nella costruzione del loro futuro lontano dalla casa reale. I due si sono ormai stabiliti con il primogenito, Archie, in una mega villa a Los Angeles. Il trasferimento e l’allontanamento dalla Royal Family ha reso obbligatoria la restituzione dei 2,4 milioni.

2020-09-08T10:38:49+02:00