Chiamami col…nome di Hannibal Lecter: le accuse dell’ex fidanzata di Armie Hammer

Continuano gli attacchi all'attore
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

ROMA – Lo scandalo che ha travolto Armie Hammer sembra non avere una fine. La star di Chiamami col tuo nome è stato accusato di cannibalismo. A seguito dell’odio nei suoi confronti, l’attore ha negato le accuse ed ha scelto di abbandonare il set con Jennifer Lopez del film ‘Shotgun Wedding‘.

Sulle questione è intervenuta anche l’ex fidanzata Courtney Vucekovich, ai microfoni di Page Six, che ha paragonato Hammer ad Hannibal Lecter.

Mi ha detto che voleva rompermi la costola, grigliarla e mangiarla. Inizialmente è stato strano, ma poi non ci pensi più. Inoltre, mi diceva: ‘Voglio darti un morso. Se avessi un piccolo taglio sulla mano, vorrei succhiarlo o leccarlo’. Gli piace l’idea di avere della pelle tra i denti”, ha dichiarato Vucekovich.  

L’ex fidanzata dell’attore ha poi continuato svelando i presunti modi di Hammer di conquistare una donna:

Armie entra nella tua vita in un modo così importante. È una persona così affascinante. Ha una tale presenza e ne è consapevole e la usa in modo tale che la maggior parte delle donne penserebbe, ‘Oh mio Dio, è fantastico’, ma soprattutto le giovani donne, questa è un po’ la parte più spaventosa, quanto sia bravo nella manipolazione attiva, facendoti sentire come se non ti fossi mai sentita in questo modo con nessuno”. In un certo senso – ha continuato –  ti affascina ma, al tempo stesso, ti prepara per queste cose che sono oscure, pesanti e che ti consumano. Quando dico consumare intendo mentalmente,  fisicamente, emotivamente,  finanziariamente, proprio tutto”.

Alla fine dell’intervista l’ex ha accennato ai comportamenti ossessivi dell’attore nei suoi confronti: “Durante la nostra relazione abbiamo trascorso tre settimane insieme, 24 ore su 24, 7 giorni su 7, e quando non eravamo insieme mi scriveva cento volte al giorno. E poi beveva e si drogava per tutto il tempo“. Courtney ha poi concluso: “Ha fatto alcune cose con me che non mi hanno fatto sentire a mio agio. Mi ha convinta che queste cose andassero bene e mi ha messo in alcune situazioni pericolose in cui io non stavo bene. Finisci per fare cose che sono molto fuori dal tuo carattere, compresi gli atti sessuali“.

Inoltre, Vucekovich sostiene che alla fine della relazione con Armie Hammer ha avuto un crollo, che l’ha costretta a rivolgersi ad un centro di recupero, che l’ha ospitata per un mese. 

PageSix ha contattato l’attore per un replica, ma lui e il suo entourage non hanno risposto.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Lucrezia Leombruni
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it