Da quando ha ripreso a vedere i suoi amici ha cominciato a bere alcolici…

Cari Esperti, mi chiamo Antonella e sono la mamma di una ragazza di 16 anni che nell’ultimo anno mi ha creato non pochi problemi. Ha sofferto molto lo stop dovuto al lockdown e da quando ha ripreso a vedere i suoi
amici sembra che abbia cominciato a bere alcolici anche nelle prime ore del pomeriggio. Sono arrivata a scrivervi perché l’ultima volta che è uscita al rientro a casa era visibilmente alterata dall’alcool e c’è stata
una grande lite che però non ha prodotto alcun risultato se non il suo mutismo nei confronti di noi genitori. Ora è in punizione, non potrà uscire fino a data da definirsi, ma come mamma tendo a mettermi
molto in discussione e non so se io e il padre la stiamo aiutando come dovremmo. Sicuramente il vostro consiglio ci sarà utile!

Antonella, 55 anni

Cara Antonella,
grazie per averci scritto mostrando fiducia nel nostro servizio. Comprendiamo il tuo stato d’animo, la preoccupazione per il fatto di non sapere che cosa sia meglio fare per essere d’aiuto a tua figlia, nella consapevolezza che, facendo uso di alcol, sta mettendo a rischio la sua salute. Quello che è evidente è che sta vivendo un disagio.
Sicuramente l’emergenza sanitaria dovuta al COVID-19 sta mettendo a dura prova tutti noi, ma soprattutto i giovani che hanno perso per tanto tempo la possibilità di vivere nella normalità, frequentando la scuola e condividendo con i propri pari tante opportunità di confronto e di crescita. Nel periodo dell’adolescenza, inoltre, i ragazzi vivono una serie di incertezze e disorientamenti perché sono in cerca di una propria dimensione, di una identità personale e in questa ricerca rischiano per mettere alla prova se stessi o per farsi accettare dal gruppo. Fare abuso di alcol può allora diventare il modo per fronteggiare o evadere dai momenti difficili da gestire alla sua età, o un mezzo per tenere sotto controllo sentimenti di inadeguatezza e di incertezza.
Quello che consigliamo allora di parlare con vostra figlia, cercando di capire quali sono i suoi stati d’animo, che cos’è che la spinge a bere alcolici. E’ importante che si senta accolta, ascoltata senza giudizi, evitando di entrare in un conflitto il quale non servirebbe poiché amplificherebbe il rischio di chiusura. Spiegatele invece quali sono le vostre preoccupazioni di genitori rispetto ai rischi che sta correndo. A voi occorre capire per intervenire, avendo come obiettivo quello di stabilire un rapporto di fiducia e dialogo con vostra figlia. 
Per un aiuto mirato, potreste rivolgervi ad uno specialista, uno psicologo che saprà aiutarvi a superare questo momento difficile.
Se volete potete rivolgervi ancora al nostro servizio on line sempre attivo, “Lontani ma vicini”.
Un caro saluto!



2021-08-05T19:37:13+02:00