Ingenuity si prepara per il primo volo su Marte

L'elicottero della NASA pronto allo storico decollo
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Il primo volo di Ingenuity su Marte è sempre più vicino. Il Mars Helicopter della NASA potrà effettuare il test di decollo dopo l’8 aprile, diventando il primo elicottero a volare su un altro pianeta. Una volta schierato, Ingenuity avrà 30 giorni marziani, o sol (31 giorni terrestri), per condurre i suoi voli di prova.
Tuttavia, ci sono alcuni importanti ostacoli da superare per realizzare questo traguardo.

Difficoltà di volo

Volare in modo controllato su Marte è molto più complicato che farlo sulla Terra. Una difficoltà dovuta alle caratteristiche del Pianeta rosso.
L’atmosfera marziana, infatti, è densa solo l’1% di quella terrestre in superficie. Inoltre, durante il giorno Marte riceve circa la metà della quantità di energia solare che raggiunge la Terra e le temperature notturne possono scendere fino a meno 90 gradi Celsius, il che può congelare e rompere i componenti elettrici non protetti.

Il “campo d’aviazione”

Al momento, Ingenuity si trova sulla “pancia” di Perseverance, il rover della NASA atterrato su Marte lo scorso 18 febbraio.
Come spiega la NASA, per compiere lo storico volo dovrà trovarsi al centro del suo “campo d’aviazione”: una zona di 10 x 10 metri dove Perseverance si sta dirigendo in questi giorni.
Raggiunta la meta, inizierà un elaborato processo per preparare l’elicottero al decollo, un’operazione che durerà circa 6 sol (6 giorni e 4 ore terrestri).

Solo quando sarà tutto pronto Perseverance riceverà e trasmetterà a Ingenuity le istruzioni di volo finali dai controllori di missione del Jet Propulsion Laboratory  (JPL) della NASA. 

Il primo volo su Marte di Ingenuity

Dopo essere decollato a una velocità di circa 1 metro al secondo, l’elicottero rimarrà sospeso a 3 metri di altezza per un massimo di 30 secondi, al termine dei quali scenderà e atterrerà di nuovo sulla superficie marziana. Diverse ore dopo il primo volo, Perseverance effettuerà il downlink della prima serie di dati tecnici di Ingenuity e, possibilmente, di immagini e video dalle telecamere del rover. Dai dati trasferiti, il team si aspetta di essere in grado di determinare se il primo volo di Ingenuity su Marte sia stato un successo.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Gloria Marinelli
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it