Il vaccino super protettivo per gli adolescenti: “In Usa verso il ritorno alla normalità”

Risultati che, se reggono, potrebbero accelerare il processo di uscita dall'emergenza per milioni di famiglie americane
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

 “Il vaccino contro il coronavirus Pfizer-BioNTech è estremamente efficace negli adolescenti dai 12 ai 15 anni, forse anche più che negli adulti”. Lo riferiscono le due aziende farmaceutiche sulle colonne del New York Times.

RITORNO ALLA NORMALITÀ

“Non sono state trovate infezioni tra i bambini che hanno ricevuto il vaccino in una recente sperimentazione clinica, e i minorenni vaccinati hanno prodotto forti risposte anticorpali senza effetti collaterali gravi”. Questi risultati, se reggono, potrebbero accelerare il ritorno alla normalità per milioni di famiglie americane e, a seconda dell’approvazione normativa, le vaccinazioni potrebbero iniziare prima dell’inizio del prossimo anno accademico per gli studenti delle scuole medie e superiori e per i bambini delle scuole elementari non molto tempo dopo.

I DUBBI

Tuttavia “le società hanno annunciato i risultati in un comunicato stampa che non includeva dati dettagliati del processo – si legge nel Nyt – che non è stato ancora sottoposto a peer review, nè pubblicato su una rivista scientifica”. Nel frattempo il Paese “non puo’ sperare di raggiungere l’immunità di gregge – il punto in cui l’immunità diventa così diffusa che il coronavirus rallenta la sua scansione attraverso la popolazione – senza inoculare anche gli americani più giovani“, dicono alcuni esperti. I bambini sotto i 18 anni rappresentano circa il 23% della popolazione negli Stati Uniti.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on email
Share on print

Leggi anche:

Autore: Piero Bonito Oliva
Le notizie del sito diregiovani sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte «diregiovani.it» e l'indirizzo “ www.diregiovani.it